Home Archivio storico 1998-2013 Generico Nuovo contratto personale scolastico

Nuovo contratto personale scolastico

CONDIVIDI

Riguardo alla retribuzione base, nella tabella A allegata all’ipotesi del nuovo contratto sono indicati gli incrementi delle posizioni stipendiali, per tredici mensilità, e le scadenze previste. Per effetto degli incrementi i valori degli stipendi annui sono rideterminati nelle misure e alle decorrenze stabilite nella tabella B del contratto, che concerne la parte economica e si riferisce al periodo 1° gennaio 2008 – 31 dicembre 2009.

L’ipotesi di contratto sottoscritta il 17 dicembre definisce nuovi parametri unitari di distribuzione del Fondo dell’istituzione scolastica.
Per il personale Ata, le risorse di cui al comma 5 dell’art. 50 del Ccnl 27 novembre 2007 non completamente utilizzate per effetto dello slittamento delle procedure per l’attribuzione delle posizioni economiche saranno utilizzate integralmente nel prossimo contratto collettivo nazionale di lavoro per il riconoscimento di benefici economici “una tantum” destinati al suddetto personale.
In calce all’ipotesi di contratto è stata anche sottoscritta una dichiarazione  congiunta tra Aran e le organizzazioni sindacali firmatarie (Cisl, Uil, Snals, Gilda) che impegna le parti a rivedere nella prossimo rinnovo contrattuale la struttura della retribuzione (trattamento fondamentale, di competenza del Ccnl, e trattamento accessorio, di competenza della contrattazione di secondo livello) “allo scopo di semplificarne il contenuto anche in relazione ai diversi ambiti di intervento della contrattazione nazionale finalizzata alla definizione delle componenti fisse della retribuzione e della contrattazione integrativa volta a definire il salario accessorio per la valorizzare della qualità della prestazione lavorativa”.
La Flc Cgil non ha firmato l’ipotesi contrattuale e in un comunicato il suo segretario generale, Mimmo Pantaleo, afferma che “le risorse messe a disposizione sono una miseria e offendono la dignità dei lavoratori della scuola”.
Evidenziando che “non ci sono le condizioni per la sottoscrizione”, Pantaleo sottolinea che “si confermano le ragioni che avevano portato la Cgil a non firmare l’intesa del 30 ottobre con il Governo”..

Il segretario della Flc Cgil fa notare che “cosi non si tutela il potere di acquisto dei salari erosi dalla pressione fiscale e dall’inflazione” e che “al tavolo della trattativa abbiamo ripetutamente richiesto più soldi per le buste paghe dei lavoratori, ma non c’è stata nessuna disponibilità, né apertura. Questo è un fatto grave in una fase in cui si porta un attacco senza precedenti alla scuola pubblica”.

Icotea

L’ipotesi del nuovo contratto e le relative tabelle allegate sono consultabili nella colonna degli Approfondimenti.