Home Estero Obbligava gli alunni a rinnegare Dio

Obbligava gli alunni a rinnegare Dio

CONDIVIDI
  • Credion

Jordan Wooley, una studentessa del West Memorial Junior High School nel distretto di Katy, in Texas, di soli 12 anni si è presentata davanti al consiglio di istituto e ha raccontato: “Oggi a scuola mi è stato assegnato un compito che metteva in discussione la mia fede, dicendo che Dio non è reale. Ci hanno chiesto di fare un sondaggio per dire se Dio è un fatto, un’opinione o un mito. L’insegnante ha detto che la risposta giusta è ‘un mito’”.

La professoressa di fronte alle obiezioni di altri alunni avrebbe detto categoricamente che si sbagliavano e che la sola risposta giusta era “mito”.

Icotea

Inoltre la donna avrebbe anche minacciato di punire con cattivi voti chi avesse osato sostenere altre tesi sull’esistenza o meno di Dio. Un atteggiamento estremista e integralista che ha scioccato non solo gli alunni della scuola media, ma anche i loro genitori e la comunità intera. Ora che la vicenda è diventata di dominio mondiale poi si è aperto anche un dibattito molto acceso in rete dove l’atteggiamento della prof ha ricevuto critiche e censure un po’ da tutti. Critiche basate sul principio dell’integralismo opposto che scatta quando la ragione sonnecchia