Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Orientati al sapere”

“Orientati al sapere”

CONDIVIDI
  • Credion

Durante l’incontro tenuto lo scorso 30 aprile presso la Sala del Consiglio del Palazzo della Provincia di Rovigo, i risultati raggiunti a poco meno di un anno dall’attivazione del progetto "Orientati al Sapere" sono stati raffrontati con le ipotesi fatte in fase progettuale.
Il progetto promosso dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione della Provincia di Rovigo vuole essere una risorsa da mettere a disposizione del mondo della scuola (ragazzi, famiglie, docenti e dirigenti scolastici) e del mondo del lavoro (associazioni e imprese) per offrire una "bussola", uno strumento facile e agevole per districarsi, per orientarsi,  nei difficili ambiti che riconducono ai due poli, assolutamente non opposti ma anzi intersecanti, della formazione e dell’occupazione. L’iniziativa ha come obiettivo: il monitoraggio degli andamenti e dei fenomeni legati al mondo della formazione e dell’istruzione nei vari gradi, la divulgazione dell’offerta formativa dei vari tipi di scuola, favorendo lo scambio di saperi, integrando le conoscenze e ottimizzandone le specificità, l’integrazione dell’offerta formativa della scuola con quella delle aziende e degli altri soggetti del territorio, il collegamento tra la didattica scolastica con le esigenze del territorio e dello sviluppo, la diffusione e la condivisione delle esperienze, ricerche, riflessioni, idee in modo da farle diventare patrimonio comune.
Per realizzare quanto prefissato, il progetto "Orientati al Sapere" si avvale del sito internet
www.pubblicaistruzione.it/rovigo (cliccabile da "Ulteriori approfondimenti"), un portale che riporta informazioni sul versante della formazione e del mondo del lavoro, offre una vetrina qualificata agli istituti scolatici del Polesine, garantisce informazioni aggiornate sugli stage, sulle borse di studio sulle opportunità di qualificazione in ambito europeo e tanto altro ancora.
Sono stati contattati direttamente gli insegnanti delle scuole superiori per conoscere quali sono le effettive necessità di ognuno, quali sono le aspettative, quali sono i servizi che vorrebbero garantiti attraverso la rete. Ogni docente è chiamato, quindi, a esprimere i suoi bisogni, a evidenziare le sue aspettative, a richiedere servizi.
Le scuole, le aziende e le associazioni hanno un occasione in più per presentare le loro attività e peculiarità, mediante le rubriche "La scuola in primo piano" e "Il Polesine in primo piano", dove, rispettivamente, saranno messi in rilievo i progetti realizzati dagli istituti scolastici di Rovigo e le iniziative formative, di avviamento al lavoro nonché i suggerimenti delle aziende e delle associazioni a chi si occupa di formazione.

Inoltre, sta per essere avviato un progetto di formazione "on line" che ha come tema principale l’educazione alla legalità e che si avvale della collaborazione dell’Associazione Libera e dell’Istituto Tecnico Commerciale Statale e per Geometri "Giovanni Maddalena" di Adria. Il progetto intende offrire un contributo nel campo dell’educazione civica, valorizzando i lavori realizzati, in questo ambito, dalle scuole della provincia di Rovigo e sperimentando l’efficacia di una formazione "a distanza" attraverso internet.

Una ulteriore opportunità offerta alle scuole per aiutarle nel loro percorso di ammodernamento è data dal C.S.A di Rovigo che colloca sul portale
www.pubblicaistruzione.it/rovigo  la piattaforma del "Progetto Qualità", che ha una duplice valenza: offrire uno strumento che sia a servizio delle scuole nell’ambito della qualità dei percorsi formativi e parallelamente dotarsi di una risorsa utile a monitorare in tempo reale il lavoro svolto dagli istituti scolastici, al fine di comprenderne le esigenze.