Home Generale Parte il tradizionale Meeting di Rimini di Cl

Parte il tradizionale Meeting di Rimini di Cl

CONDIVIDI
  • Credion

Centosei incontri, 271 relatori, 18 esposizioni, 14 spettacoli, 22 manifestazioni sportive, 2.190 volontari. Sono i numeri dell’edizione numero 37 del Meeting per l’amicizia fra i popoli, tradizionale kermesse di Comunione e liberazione organizzata alla Fiera di Rimini. Il via oggi alle 11,45, con l’intervento del Capo dello Stato,Sergio Mattarella. Il tema scelto quest’anno è «Tu sei un bene per me», il fil rouge che legherà molti dei dibattiti che si susseguiranno fino a giovedì 25.

L’incontro tra popoli e culture è anche la chiave per affrontare sfide e minacce attuali, a partire da terrorismo e flussi migratori. Spazio anche alla mostra dedicata ai settant’anni della Repubblica “L’incontro con l’altro: genio della Repubblica 1946-2016”.

Icotea

 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

 

Nel corso dei dibattiti si parlerà, fra gli altri temi, dell’incontro con l’altro al quale partecipa il presidente emerito della Camera Luciano Violante, ma anche dell’introduzione dei giovani nel mondo del lavoro, dell’agricoltura sociale, della demografia italiana. Con la presidente della Rai, Monica Maggioni, si affronterà il tema “Pezzi di guerra e vie di pace”. Si parlerà anche di “Ponti o muri. Il futuro dell’Europa” con il ministro dell’Interno Angelino Alfano e con il ministro federale tedesco Thomas de Maizière. Previsto anche un dialogo con il giornalista del Sole 24 Ore Alberto Negri su ciò che accade da Istanbul a Teheran. Ma si parlerà anche di innovazione con Brunello Cucinelli e ci sarà spazio anche per incontri dedicati a smart cities, alternanza scuola-lavoro, libertà religiosa e patrimonio forestale.

Il Meeting dedica poi una mostra a “Madre Teresa. Vita, spiritualità e messaggio” e un “viaggio con i Santi americani”, che racconta la vita di alcuni uomini e donne vissuti in America del nord tra il XVII e il XX secolo. Dedicata alla Georgia, invece, la rassegna “Paese di oro e di fede. La forza dell’identità cristiana”. Nell’anno del Giubileo Straordinario che Papa Francesco ha dedicato alla Misericordia, si inserisce l’esposizione “L’abbraccio misericordioso. Una sorgente di perdono”. Infine, oltre alle mostre principali, sono ben 11 le Esperienze e Percorsi.

Al meeting non mancheranno suoni, voci e scenografie nei diversi palcoscenici dove andranno in scena tante performance. Si intrecceranno spettacoli ispirati da Shakespeare e Manzoni, ma anche il tango e le radici musicali dei Paesi del Mediterraneo.