Home Politica scolastica Partita chiamata diretta: Miur 1 – sindacati 0

Partita chiamata diretta: Miur 1 – sindacati 0

CONDIVIDI
  • Credion

Ormai è chiaro che il contratto sulla mobilità andrà per le lunghe: basta leggere il comunicato della Flc-Cgil per rendersene conto.

Nella riunione svoltasi giovedì 23 febbraio la questione della chiamata diretta non è stata neppure toccata: i dirigenti del Miur si sono limitati a presentare ai sindacati l’ordinanza ministeriale in via di emanazione. 
Per il resto se ne parlerà in un incontro previsto per il pomeriggio di martedì 28.
Evidentemente, come abbiamo avuto modo di sottolineare più volte, al Ministero stanno aspettando di avere in mano lo schema di decreto sulla revisione del testo unico sul pubblico impiego per capire se, fra le nuove disposizioni, si riesce a trovare qualcosa che consenta di modificare (o almeno attenuare) le norme della legge 107 in materia di assegnazione dei docenti alle scuole da parte dei dirigenti scolastici.
Ma il comunicato della Flc contiene un altro punto di grande interesse; si legge infatti nella nota sindacale: “Rimane forte l’incertezza sui termini di presentazione delle domande dato che il percorso di validazione dell’Ipotesi di CCNI è ancora fermo alla fase di controllo dell’ufficio centrale di bilancio presso il MIUR stesso”.
Intanto c’è il fatto che, a distanza di un mese dalla firma della pre-intesa, il contratto non è neppure arrivato alla Funzione Pubblica, il che significa che molto difficilmente l’ordinanza ministeriale potrà essere emanata prima della metà di aprile.
Ma, soprattutto, questo vuol dire che la pre-intesa di fine gennaio sta facendo il proprio percorso anche senza la sottoscrizione dell’accordo sulla chiamata diretta: i sindacati (Flc-Cgil in particolare) avevano invece tenuto a ribadire che avrebbero firmato il contratto definitivo solo a condizione che fosse completo e che contenesse anche la parte relativa alla chiamata diretta.  E’ ora evidente che la chiamata diretta sarà oggetto di una specifica sequenza contrattuale che ben difficilmente sarà conclusa in tempo per essere inserita nel contratto sulla mobilità.  Per il momento la partita Miur-sindacati si concluude con un 1-0 a favore della squadra di Viale Trastevere. Ma siamo solo alla fine del primo tempo. 

Icotea