Home Attualità Patrick Zaki libero: firmato ordine di scarcerazione

Patrick Zaki libero: firmato ordine di scarcerazione

CONDIVIDI
  • Credion

Finalmente notizie positive in arrivo: lo studente egiziano dell’Università di Bologna, Patrick Zaki, in carcere da quasi due anni con l’accusa per diffusione di false informazioni attraverso articoli giornalistici, è libero, ma non è stato assolto.

Lo studente sarà rilasciato in attesa della prossima udienza che si terrà il primo febbraio. 

Icotea

Zaki è stato da poco trasferito dal carcere cairota di Tora, dove ha trascorso quasi tutta la sua custodia cautelare, ad una prigione di Mansura.

Il giudice monocratico di una Corte della Sicurezza dello Stato per i reati minori della città natale di Patrick, oltre ad eventualmente replicare alla memoria nel corso della seduta, deciderà se aggiornare ancora l’udienza ovvero pronunciare una sentenza di condanna o assoluzione inappellabile.

Una nota da Palazzo Chigi racchiude la dichiarazione del presidente del Consiglio Mario Draghi: “soddisfazione per la scarcerazione di Patrick Zaki, la cui vicenda è stata e sarà seguita con la massima attenzione da parte del Governo italiano”.

Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha pubblicato sui suoi canali social quanto segue:

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha commentato così la notizia:
“Una bella notizia la scarcerazione di Patrick Zaki. Un risultato fortemente voluto dal nostro Paese ma soprattutto un primo segnale di giustizia. Una bella notizia la scarcerazione di Patrick Zaki. Un risultato fortemente voluto dal nostro Paese ma soprattutto un primo segnale di giustizia”.