Home Graduatorie Personale Ata, ancora pochi giorni per la trasmissione dell’allegato G

Personale Ata, ancora pochi giorni per la trasmissione dell’allegato G

CONDIVIDI

Come indicato nella nota prot. n. 4355 del 6 maggio 2014, fino alle ore 14 del 30 maggio è disponibile la funzione on-line per l’invio della domanda (allegato G) per la scelta delle istituzioni scolastiche (non più di trenta per l’insieme dei profili professionali cui ha titolo) da parte del personale Ata che intenda essere inserito nelle graduatorie di circolo e di istituto di prima fascia per l’a.s. 2014/2015.

In vista della scadenza, pubblichiamo le faq del Miur disponibili sul sito Istanze on-line:

Icotea

Faq n° 1070 – A cosa serve la funzione di ‘Istanze online’?

La funzione consente di presentare la domanda, in questo caso di inclusione nelle graduatorie d’istituto di prima fascia del personale ATA, in modalità web.

Faq n° 1071 – L’utente che non è presente nelle graduatorie permanenti del personale ATA può utilizzare questa funzione?

Sì, la funzione non ha vincoli in quanto si presuppone che gli uffici competenti non abbiano ancora completato l’acquisizione delle nuove domande. Ovviamente è prevista una fase successiva di verifica della presenza di una domanda valida presso il competente ufficio provinciale e solo in questo caso l’aspirante figurerà nelle graduatorie d’istituto di prima fascia.

Faq n° 1072 – L’utente che non ha effettuato la procedura di Registrazione e quindi non ha le credenziali di accesso può accedere al servizio?

No. L’utente deve necessariamente effettuare la procedura di registrazione prima di accedere al servizio.

Faq n° 1073 – A cosa serve la funzione di ‘inoltro’?

Una volta inseriti i dati la fase successiva è inoltrare i dati.

Ogni inoltro avrà l’effetto di salvataggio dei dati acquisiti e contemporaneamente di:

  • Produrre un PDF, il modello compilato dall’aspirante in formato .pdf con tutti i dati acquisiti che sarà salvato in un archivio storico e che potrà essere recuperato dall’utente alla sezione “Archivio” presente sulla Home Page di Istanze online.
  • Inviare una mail all’aspirante come ricevuta con il modulo della domanda inserita in formato .pdf, in qualità di responsabile della conservazione e garante del corretto svolgimento del processo.
  • Depositare la domanda inserita in una base informativa dedicata. I moduli di domanda così archiviati saranno messi a disposizione degli uffici provinciali che potranno consultarli e procedere con le operazioni di loro competenza.

Faq n° 1074 – Cosa si deve fare se, intendendo utilizzare lo stesso pc per comunicare istanze di utenti diversi, accada che rimangano in memoria i dati relativi alla prima utenza con cui si è acceduto?

Occorre tornare alla pagina in cui viene digitata l’utenza con il tasto “Logout” collocato in alto a destra nella pagina con la lista delle istanze disponibili e non con il tasto “Indietro” del browser collocato in alto a sinistra, di cui, in ogni caso, occorre evitare l’utilizzo.

Faq n° 1075 – Gli aspiranti che intendano figurare nelle graduatorie d’istituto di prima fascia sono obbligati ad utilizzare le istanze on line?

No, in quanto le sedi che non hanno cambiato codice per effetto del dimensionamento saranno automaticamente confermate. È tuttavia fortemente consigliato, in particolare nelle province in cui la razionalizzazione della rete scolastica ha avuto un impatto significativo.

Faq n° 1076 – Sono previste novità amministrative rispetto alla precedente procedura?

No, non sono previste variazioni normative.

Faq n° 1077 – Come si può modificare la provincia di presentazione della domanda dopo che la domanda è stata inoltrata?

L’applicazione inserisce, nel caso di domande già presenti nella banca dati delle graduatorie permanenti del personale A.T.A., in automatico la provincia di presentazione domanda e questa non è MAI modificabile. Nel caso di domanda ancora sconosciuta a sistema (l’USP deve ancora provvedere all’inserimento nella banca dati del modello B1) viene data la possibilità di scegliere la provincia destinataria della domanda che deve coincidere con quella del modello B1. Se si vuole modificare questo dato dopo aver già effettuato l’INOLTRO lo si può fare rientrando nell’applicazione e cliccando sul bottone “cancella” presente nella pagina di selezione della provincia. Una volta effettuata questa operazione tutti i dati precedentemente inseriti saranno cancellati e si dovrà effettuare una nuova compilazione e il relativo inoltro.

Faq n° 1078 – Quali sono le province presenti nell’elenco di quelle da scegliere per la presentazione domanda?

Le province presenti, come concordato con l’Amministrazione, sono tutte e solo quelle presenti nel menù a tendina previsto per la selezione della provincia.