Home Graduatorie Personale Ata, domande graduatorie di istituto

Personale Ata, domande graduatorie di istituto

CONDIVIDI

Il 23 luglio sono stati convocati i rappresentanti delle organizzazioni sindacali per un incontro interlocutori al Miur sull’aggiornamento delle graduatorie di istituto 2014-2016 del personale Ata, a cui l’Amministrazione sta già lavorando e che, sostanzialmente, dovrebbe essere uguale a quello precedente, con alcune modifiche alle tabelle dei titoli.

Le OO.SS. hanno insistito col Ministero sulla necessità di una pubblicazione del bando o, quantomeno, della presentazione delle domande non prima del 20 settembre, poiché in quel periodo le scuole saranno fortemente impegnate con le operazioni di avvio dell’anno scolastico e, in gran parte, saranno ancora prive del personale, da nominare e assegnare alle rispettive sedi di servizio.

E’ stato, inoltre, ribadito all’Amministrazione che queste incombenze vanno spostate su altri uffici provinciali del Ministero (Ust), già implicati nell’elaborazione delle graduatorie di prima fascia.

ICOTEA_19_dentro articolo

In mancanza di questo, il Ministero si deve impegnare a costituire una task force a livello provinciale di supporto alle scuole, anche per evitare una disomogeneità nella valutazione delle domande. Diversamente le difficoltà saranno enormi, a causa dell’elevato numero di domande previste e della mancanza di figure che siano specializzate in questa valutazione.

La Flc-Cgil, nel suo comunicato, si è detta assolutamente contraria, assieme agli altri sindacati, a una modifica delle tabelle di valutazione dei titoli allegate al bando. L’aggiornamento delle tabelle non può essere fatto con una circolare ed è necessario mettere mano complessivamente al Regolamento, cosa che abbiamo già chiesto più volte. Peraltro, questo tavolo di revisione era già stato avviato, per cui deve essere ripreso e portato a termine. Quindi, il tavolo preposto per apportare delle modifiche dovrà essere quello di una variazione di tutto l’impianto del Regolamento Ata (DM 430/2000).