Home Università e Afam Il Politecnico di Milano scala la classifica mondiale delle Università

Il Politecnico di Milano scala la classifica mondiale delle Università

CONDIVIDI

Il Politecnico di Milano scala i vertici delle classifiche mondiali delle università. L’ultima graduatoria, realizzata da QS (World University Rankings by Subject), che confronta tra 1130 università di 150 paesi capacità di ricerca, reputazione dei docenti e valutazione dei laureati, ha sancito l’ateneo italiano tra i primi 20 al mondo in tutte le aree di appartenenza: dal 24° posto al 17° per Ingegneria, dal 15° al 9° per Architettura, dal 10° al 5° nel Design .

La preparazione degli studenti

Il livello di preparazione degli studenti è poi sintetizzato dal rapporto con il mondo del lavoro: ad un anno dal titolo di laurea magistrale il tasso di occupazione è pari al 92,9%.

Icotea

Sapienza e Bocconi

In buona posizione pure La Sapienza di Roma che risulta la prima al mondo in Scienze dell’Antichità, superando Cambridge (seconda) Oxford (terza) e Harvard (quinta) ed entra tra le Top 10 per Archeologia (nona), tra le Top 50 al mondo per Scienze Archivistiche e Librarie (33/a), Fisica e Astronomia (39/a) e Scienze Naturali (50/a).

Posizioni di prestigio anche per l’Università Commerciale Luigi Bocconi, che guadagna una posizione nell’area di Business e Management collocandosi al 10° posto nel mondo e al 6° in Europa, quattro posizioni in Contabilità e Finanza, occupando il 29° posto al mondo e 6° in Europa, e si conferma al 16° posto al mondo e 4° in Europa per Economia ed Econometria mentre nella classifica per la macro area di Scienze Sociali e Management la Bocconi guadagna sei posizioni e si piazza 11^ al mondo e 4^ in Europa.

L’Università di Bologna (UNIBO) è presente nella Top 100 più di ogni altra università italiana, posizionandosi in questo range in 25 discipline, quattro in più rispetto al 2017.

L’ Università degli Studi di Pisa ottiene il 12° posto Scienze dell’Antichità, seguita da Università degli Studi di Roma – Tor Vergata al 13°.

Per entrambe, questo risultato è il più alto mai ottenuto in questa classifica e lo stesso vale per l’Università degli Studi di Pavia (UNIPV), che si posiziona al 30°  posto, Scuola Normale Superiore di Pisa (40) e l’Università degli Studi di Siena (50) in questa disciplina, inclusa per la prima volta quest’anno, in cui l’Italia eccelle e domina.

L’Università degli Studi di Napoli Federico II , invece, è l’unico ateneo del sud Italia tra i primi cento al mondo in una disciplina. L’eccellenza della più importante università partenopea si esprime al massimo nell’Ingegneria Civile e Ambientale (51-100) in questa classifica.