Home Sicurezza ed edilizia scolastica Prevenzione dei problemi strutturali nel mondo scolastico

Prevenzione dei problemi strutturali nel mondo scolastico

CONDIVIDI

La prevenzione dei problemi strutturali del mondo scolastico fa riferimento a un articolo del Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro  D.Lgs 81/08.

Infatti, il comma 3 dell’articolo 18 recita così:  “gli obblighi relativi agli interventi strutturali e di manutenzione necessari per assicurare (…) la sicurezza dei locali e degli edifici assegnati in uso a pubbliche amministrazioni o a pubblici uffici, ivi comprese le istituzioni scolastiche ed educative, restano a carico dell’amministrazione tenuta, per effetto di norme o convenzioni, alla loro fornitura e manutenzione.

Icotea

In tale caso gli obblighi previsti dal presente decreto legislativo, relativamente ai predetti interventi, si intendono assolti, da parte dei dirigenti o funzionari preposti agli uffici interessati, con la richiesta del loro adempimento all’amministrazione competente o al soggetto che ne ha l’obbligo giuridico”.

Nello stesso tempo  l’articolo 5 del DM 29 settembre 1998 n. 382“ il datore di lavoro, ogni qualvolta se ne presentino le esigenze, deve richiedere agli enti locali la realizzazione degli interventi a carico degli enti stessi; con tale richiesta si intende assolto l’obbligo di competenza del datore di lavoro medesimo. Nel caso in cui il datore di lavoro, sentito l’eventuale responsabile del servizio di prevenzione e di protezione, ravvisi grave e immediato pregiudizio alla sicurezza e alla salute dei lavoratori e/o degli allievi adotta, sentito lo stesso responsabile, ogni misura idonea a contenere o eliminare lo stato di pregiudizio, informandone contemporaneamente l’ente locale per gli adempimenti di obbligo”.