Home Archivio storico 1998-2013 Generico Protocollo d’intesa Confindustria-Miur

Protocollo d’intesa Confindustria-Miur

CONDIVIDI
webaccademia 2020


L’accordo, firmato dal ministro Letizia Moratti e da Gianfelice Rocca, vicepresidente per l’Education di Confindustria, intende rafforzare la collaborazione tra sistema scolastico e imprese.
Il primo protocollo d’intesa tra Miur e Confindustria risale al 1990. "La necessità di procedere alla elaborazione di un nuovo protocollo d’intesa", spiega il ministro Letizia Moratti, "è scaturita sia dai consistenti mutamenti socio-economici intervenuti negli ultimi anni, sia, soprattutto, dalle rilevanti innovazioni introdotte dalla legge di riforma della scuola, finalizzata a dare nuovi strumenti, percorsi più flessibili e diversificati capaci di valorizzare al meglio le attitudini di ognuno. La riforma, inoltre, valorizza nei percorsi educativi dei ragazzi la cultura del ‘saper fare’, cioè delle conoscenze pratiche, che devono utilmente affiancarsi alle conoscenze teoriche".
Con questa nuova intesa, imprese e sistema formativo si prefiggono di sperimentare nuove modalità di collaborazione nella progettazione e realizzazione dei percorsi formativi per accrescere l’occupabilità sostenibile dei giovani.
"Punti forti di questo accordo", aggiunge il Ministro, "sono la diffusione di tirocini di orientamento nella scuola e nell’università; l’individuazione delle competenze indispensabili per la formazione della persona ai fini del migliore inserimento nel mondo produttivo; le esperienze di alternanza scuola-lavoro che sono anche un efficace strumento per la lotta alla dispersione scolastica".
Tra i temi al centro dell’intesa, anche quello dello sviluppo del sistema di istruzione e formazione tecnica superiore attraverso interventi pluriennali e la costituzione di Poli formativi di eccellenza strettamente collegati con le strutture e le realtà della ricerca scientifica e tecnologica.

Preparazione concorso ordinario inglese