Home Archivio storico 1998-2013 Generico Protocollo d’intesa tra Miur ed Università per stranieri di Perugia

Protocollo d’intesa tra Miur ed Università per stranieri di Perugia

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Premesso che il Miur ritiene necessaria la predisposizione di prove specifiche che, per contenuti, criteri di valutazione e condizioni di rilascio delle relative certificazioni, risultino maggiormente adeguate in relazione alla professione che gli interessati potranno svolgere, in posizione di docenti abilitati, con iscrizione diretta in graduatorie per soli titoli e senza, quindi, essere assoggettati ad ulteriori verifiche, l’Università  per  stranieri di Perugia si impegna, d’intesa con lo stesso Miur, a predisporre specifiche prove di accertamento della conoscenza della lingua italiana, quale mezzo di esercizio della professione docente, da far sostenere a  coloro i quali aspirano ad insegnare in Italia previo riconoscimento ministeriale dei loro titoli di formazione professionale conseguiti nei Paesi di provenienza.
Nell’ambito del protocollo sottoscritto lo scorso 8 novembre, l’Università per stranieri di Perugina, inoltre, si impegna: a predisporre specifiche prove, aggiuntive alle precedenti, di accertamento delle conoscenze necessarie per  l’insegnamento nella scuola primaria ed eventualmente nella scuola dell’infanzia ed in quelle secondarie (docenti dell’area letteraria) nella  specie delle  misure compensative (prove attitudinali) ex articoli 6 dei decreti legislativi n. 115/92 e n. 319/94; a modificare, rispetto al sistema attuale (CELI  5), e differenziare le condizioni per il rilascio delle relative certificazioni (scale di valutazione e soglie di sufficienza); a  rilasciare, in esito alle prove superate, apposita certificazione che dia conto della sua specificità e finalizzazione; a tenere almeno due sessioni d’esami annue.
Per facilitare l’attuazione dell’accordo stesso nel quadro dei rispettivi ordinamenti ed assetti organizzativi, le parti firmatarie hanno stabilito di costituire un Comitato, presieduto da un rappresentante del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
L’esperienza maturata, a partire dalla prima sessione di esami dell’anno 2005, consentirà al Ministero e all’Università per stranieri di Perugia una valutazione ai fini della prosecuzione dell’iniziativa. Il protocollo può essere modificato in ogni momento e rinnovato alla scadenza, fissata al  31 dicembre 2006.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese