Home Politica scolastica Quando Mario Pittoni diceva: “In Italia manca attenzione per i docenti”

Quando Mario Pittoni diceva: “In Italia manca attenzione per i docenti”

CONDIVIDI

Mario Pittoni si avvicina sempre di più alla poltrona di ministro dell’Istruzione.

Tommaso Barone

Per il 68enne senatore friulano, giornalista pubblicista, si tratterebbe del primo incarico da ministro.

Icotea

Nel luglio scorso, nel corso della manifestazione “Facciamo Squadra”, Pittoni ha tracciato la sua idea di scuola: “Ho preso come esempio due modelli opposti di istruzione: la Finlandia e la Corea del Sud. Due sistemi diversissimi, ma accomunati da un punto: la formazione del corpo docente. In Italia purtroppo un terzo degli insegnanti ha cambiato posto. Questo vuol dire che un milione e settecento mila studenti non hanno potuto beneficiare della continuità didattica. Sfortunatamente, contrariamente a quanto dice chi ci governa, i finanziamenti destinati alla nostra istruzione sono in caduta libera. La soluzione al problema è adottare una forma federale”.