Quarantene difficili da gestire, scuole nel caos, ma arriva l’obbligo vaccinale

CONDIVIDI
  • Credion

La gestione delle quarantene a scuola non è facile, ma diventa quasi impossibile se il Ministero fa e disfa le regole nell’arco di 24 ore.
Quanto accaduto nei giorni scorsi è noto: a inizio settimana il Ministero aveva emanato una circolare che prevedeva il passaggio alla DAD delle classi con un caso positivo.
Pare però che la decisione di Viale Trastevere non sia piaciuta affatto al presidente Draghi che vuole garantire il più possibile la didattica in presenza; e così subito dopo il Ministro Bianchi ha dovuto far scrivere ai suoi uffici una nuova circolare: si attiva la DAD solo con tre casi positivi.

Tutto questo ha scatenato le proteste dei dirigenti scolastici ma anche delle organizzazioni sindacali, alcune delle quali sono già sul piede di guerra in attesa dello sciopero del 10 dicembre prossimo.
Intanto – caso più unico che raro – per fronteggiare l’emergenza scende in campo anche l’esercito con strutture e personale.
E il 15 dicembre entra in vigore l’obbligo vaccinale che già sta suscitando proteste e minacce di ricorsi.

Icotea

Di tutto questo e altro ancora si parla nel nostro VIDEO di oggi