Home Archivio storico 1998-2013 Generico Rapporto annuale di Amnesty International

Rapporto annuale di Amnesty International

CONDIVIDI
  • Credion
Il Rapporto annuale di Amnesty International è stato presentato, a livello nazionale, nel mese di maggio. I gruppi e le articolazioni sul territorio hanno la possibilità di organizzare a loro volta successivi momenti di incontro su questo tema.
Così, il 21 settembre (alle ore 18.00), a Catania, presso la Feltrinelli Libri e Musica di via Etnea 285,Amnesty Internationalpresenta il Rapporto 2011 – La situazione dei diritti umani nel mondo.
La nuova edizione del Rapporto, illustrato nel capoluogo etneo da Andrea Cuscona e Elvira Seminara, documenta la situazione in 157 Paesi e territori ed è suddivisa per aree geografiche, ciascuna delle quali è introdotta da una panoramica regionale che ripercorre i principali avvenimenti in relazione a violazioni dei diritti umani nell’anno in esame (un elenco purtroppo lungo).
“Attraverso la consultazione del Rapporto – si legge nel comunicato diffuso da Amnesty International – è possibile ricavare un quadro chiaro di cosa accade realmente nel mondo ed acquisire uno sguardo analitico ed una conoscenza approfondita su luoghi e fatti che raramente raggiungono le pagine dei quotidiani, ma che rappresentano la quotidiana realtà di milioni di persone”, mettendo “in rilievo come le persone perseguitate sfidino l’oppressione nonostante le misure repressive impiegate contro di loro, dimostrando così che le comunità più colpite dalle violazioni sono la vera forza motrice della lotta per i diritti umani”.
Nel comunicato si legge che “dopo le vivaci polemiche scatenate dalle accuse mosse al Governo italiano nel Rapporto 2010, nell’associazione ci si è impegnati affinché nel Rapporto 2011 particolare attenzione fosse di nuovo rivolta al nostro Paese”.
Amnesty International, organizzazione non governativa indipendente, ha compiuto quest’anno 50 anni, essendo stata fondata nel 1961 (nel 1977 ha ricevuto il Premio Nobel per la pace, “per aver contribuito a rafforzare la libertà, la giustizia e conseguentemente anche la pace nel mondo”); una comunità globale impegnata nella difesa dei diritti umani e che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale volta a combattere l’ingiustizia, la tortura e la pena di morte in tutto il pianeta.
La sezione italiana (www.amnesty.it), che nel nel 1975 ha ufficialmente iniziato la sua attività, conta oggi oltre 80.000 soci. “Gruppo Italia 72” è il gruppo di Amnesty International di Catania (e-mail: [email protected]), costituito nel 1983.