Home Archivio storico 1998-2013 Generico Rassegna su “I teatri dell’impossibile”

Rassegna su “I teatri dell’impossibile”

CONDIVIDI
  • Credion


Nel corso di VolterraTeatro, che, organizzato dall’Associazione "Carte Blanche", si svolge in sintonia con Armunia Festival della Riviera, la Compagnia della Fortezza, composta da attori-detenuti e diretta da Armando Punzo, metterà in scena nel carcere di Volterra, dal 22 al 25 luglio, L’opera da tre soldi di Bertolt Brecht.

Per quanto riguarda la sezione del Festival dedicata all’infanzia, il 25 ed il 26 luglio il poeta Giacomo Trinci e l’illustratore Francesco Fagnani cureranno un laboratorio gratuito (Disegnare versi e scrivere immagini) riservato ai ragazzi dai 10 ai 14 anni di età, che potranno giocare con le regole che sovrintendono alla parola poetica e al segno grafico. Dal 22 al 27 luglio sarà proposto, invece, un laboratorio curato dallo scenografo Gianni Gronchi (Il titolo viene per ultimo) e rivolto sia ai bambini (dai 5 ai 10 anni di età) sia agli adulti: si tratta di un "percorso" durante il quale c’è sempre la possibilità di cambiare le cose in corso (costo del laboratorio: adulti 90 euro; bambini gratis).

Due gli spettacoli presentati a Volterra, in Piazza San Giovanni, da Pasquale Vaira e Giulia Villa di "Circusbandando – Compagnia di animazione e teatro del clown". Il primo, Aram Sam Sam (24 luglio, ore 17), prende il titolo da una canzoncina nordafricana e affronta il tema dell’intercultura misurandosi con lingue sconosciute e differenti modi di dire e di fare, per scoprire alla fine che le persone sono diverse ma anche profondamente "vicine"; il secondo, Pancia mia fatti capanna (26 luglio, ore 17), è uno spettacolo incentrato sulle differenti culture gastronomiche.

Durante le due settimane del Festival (quest’anno intitolato "I teatri dell’impossibile"), che dal 15 al 21 luglio propone appuntamenti a Castelnuovo Val di Cecina, Montecatini Val di Cecina, Monteverdi Marittimo, Peccioli e Pomarance e che nei giorni successivi si svolge nella città di Volterra, è possibile non soltanto confrontare esperienze teatrali ma anche incontrare persone impegnate nel campo dell’intercultura, del volontariato, delle associazioni umanitarie.

Per informazioni o prenotazioni dei biglietti rivolgersi agli organizzatori tramite il seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected], oppure consultare i siti internet www.compagniadellafortezza.org e www.volterrateatro.it, cliccabili su "Ulteriori approfondimenti".