Home Attualità Record di iscritti ai licei, i presidi non sanno più dove mettere...

Record di iscritti ai licei, i presidi non sanno più dove mettere le classi

CONDIVIDI
  • Credion

L’interesse degli alunni per i licei sta creando problemi di sovrabbondanza ai dirigenti scolastici. Che non sanno più dove mettere le classi.

Qualche giorno fa, a chiusura delle iscrizioni on line per il prossimo anno scolastico, il Miur aveva annunciato l’ennesimo record di adesioni alla formazione liceale, scelta dal 54,6% delle ragazze e dei ragazzi.

Icotea

Ora, apprendiamo che ci sono realtà non facili da gestire. Come quella del Liceo Scientifico Augusto Righi di Roma, già frequentato da 2 mila studenti. dove l’approdo di di 400 nuove “matricole” dalla terza media, ha rappresentato un incremento di oltre il 30% rispetto alle iscrizioni all’anno scolastico in corso.

 

{loadposition carta-docente}

 

Il record di iscrizioni al liceo romano – da anni ai vertici della graduatoria dei licei scientifici della Capitale stilata dalla Fondazione Agnelli – ha indotto il ds del liceo a chiedere aiuto alla Città Metropolitana, l’ente territoriale, guidato da Virginia Raggi e proprietario dell’immobile del Righi: se il Comune capitolino non provvederà a fornire o ristrutturare le poche aule necessarie per il prossimo anno scolastico.

In caso contrario, per gli studenti non sembrano esserci prospettive, perché anche i licei limitrofi sono descritti “già al limite della capacità”.

Ricordiamo che per quanto riguarda gli istituti tecnici, le percentuali indicano una discreta tenuta (hanno raccolto il 30,3% delle iscrizioni, quasi una su tre). Mentre si conferma il progressivo disinteresse di studenti e famiglie per i professionali, scelti solo dal 15,1% delle nuove iscritte e dei nuovi iscritti.