Home Archivio storico 1998-2013 Estero Regno Unito, al bando le minigonne in classe

Regno Unito, al bando le minigonne in classe

CONDIVIDI
  • Credion
La minigonna? Un capo d’abbigliamento che con gli anni si accorciato così tanto da essere reputato troppo sexy per essere portato nelle scuole. Ne sono così convinti diversi dirigenti e consigli d’istituto di scuole medie e licei del Regno Unito, che con l’avvio del nuovo anno scolastico imporranno alle studentesse di indossare i pantaloni. Il nuovo regime scatterà nella Nailsea School del Somerset, Northgate High School a Ipswich, Wye Valley School nel Buckinghamshire, Guilseley School di Leeds e Paget High di Burton upon Trent. Altre scuole stanno considerando di seguirne l’esempio. E il motivo è sempre lo stesso: “le allieve – spiegano i presidi – arrivano vestite come se andassero a ballare, non in classe”.
Esemplare quanto fatto da Jonathan Oliver, dirigente della Wye Valley School: ha emanato l’ordine di portare i pantaloni in una lettera ai genitori dopo che il numero di ragazze che arrivano a lezione vestite come per una serata al night era diventato “impossibile da gestire”.
E pensare che nel Regno Unito in alcuni istituti si va a scuola in uniforme: ma anche in questi casi il problema esiste, perché molte allieve ridurrebbero la lunghezza della gonna “d’ordinanza” arrotolandosela in vita nel tragitto verso la scuola. Ma anche il ricorso ai pantaloni avrà dei limiti: Don SmIth, il preside di Paget High, ha già proibito quelli del modello ‘Miss Sexy’, in vendita sul sito UniformWarehouse.co.uk, perchè troppo stretti e rivelatori delle forme delle allieve.
Insomma, per non incorrere in problemi di condotta le studentesse inglesi d’ora in poi dovranno stare molto attente: dare troppo nell’occhio tra le mura scolastiche potrebbe rivelarsi un boomerang. Così per le gonne super corte e i pantaloni attillati bisognerà aspettare l’uscita da scuola.