Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Regoliamoci”, responsabilità e legalità

“Regoliamoci”, responsabilità e legalità

CONDIVIDI
  • Credion
Nell’ambito delle attività di formazione ed educazione dell’Associazione “Libera”, è stata indetta la 2ª edizione di “Regoliamoci”, concorso nazionale riservato agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado nonché alle agenzie formative. Il concorso prevede la realizzazione di un percorso finalizzato, attraverso spunti di riflessione e proposte concrete, all’educazione alla responsabilità, alle regole condivise, alla legalità.
Ogni lavoro potrà essere presentato: dalla classe nella sua totalità; da gruppi di studenti (appartenenti ad una sola classe o a classi diverse dello stesso istituto: in questo caso, massimo 20 studenti); da gruppi informali (massimo 20 partecipanti), che potranno avvalersi del coordinamento e della collaborazione di più insegnanti.
In particolare, “Regoliamoci” è rivolto a tre ordini di scuola: per le scuole primarie è prevista la realizzazione di un gioco, che può avere forme e modalità esecutive scelte autonomamente da ogni classe o scuola partecipante; per le scuole secondarie di primo grado e per quelle di secondo grado è prevista la realizzazione di un nuovo dizionario della cittadinanza.
Il progetto “Regoliamoci” si avvale di un kit che “Libera” ha predisposto e che permette non solo di partecipare al concorso ma di guidare l’insegnante e la classe nel processo da seguire. Inoltre l’Associazione “Libera” rimane in contatto con i partecipanti (tramite e-mail, telefono, ecc) ed è disponibile per incontri specifici presso la sede delle scuole partecipanti.
L’invio del materiale rappresenta la conclusione del percorso, i cui risultati attesi sono: promozione di una cultura della legalità democratica; promozione di concetti come responsabilità e cittadinanza fondamentali per una convivenza civile; diffusione di una educazione alle regole; acquisizione di conoscenze rispetto ai contenuti dei temi specifici affrontati; acquisizione di competenze nella progettazione e realizzazione di strumenti didattici. I lavori pervenuti saranno valutati da un’apposita giuria, che sceglierà i migliori 30 prodotti (10 per ciascun ordine di scuola). I primi classificati verranno prodotti e diffusi come giochi educativi.
Ogni gruppo partecipante deve spedire entro il 20 dicembre all’Associazione “Libera” (nelle forme previste dal bando) la domanda di partecipazione al concorso (allegata al bando scaricabile dal sito internet dell’Associazione). Gli elaborati dovranno essere consegnati a “Libera”,a mano o per posta (fa fede il timbro postale), entro il 20 aprile 2008.

Per ulteriori informazioni:

Libera, associazioni nomi e numeri contro le mafie – Via IV Novembre, 98 – 00187 Roma ; tel. 06/69770325 ; sito internet www.libera.it .