Home Politica scolastica Renzi, quando un video propaganda diventa un boomerang grammaticale

Renzi, quando un video propaganda diventa un boomerang grammaticale

CONDIVIDI
  • Credion

 

 

Nel video che il Presidente del Consiglio ha proposto nel tentativo di spiegare le motivazioni riguardanti il varo del Ddl 2994 su  “La Buona Scuola “, fa bella mostra un errore grammaticale: “cultura umanista“ al posto di  “cultura umanistica”. Vediamo le principali reazioni a tale errore da parte della stampa:

HUFFINGTON POST: “Gessetti in mano, scrive sulla lavagna – a colori diversi – elencando i punti salienti della riforma della scuola, partendo dall’alternanza scuola-lavoro e proseguendo con la “cultura umanista”. Ma è per quell’ “umanista” che la rete non ha perdonato il presidente del Consiglio Matteo Renzi. Uno strafalcione che è diventato un facile bersaglio su Twitter, dove in tanti si sono scagliati contro il premier: “Cultura Umanistica e non Umanista!!! Renzi torna a scuola e lascia stare la scuola”, scrive Enza Blundo, parlamentare del Movimento 5 Stelle “.

Icotea

IL GIORNALE: “Umanista, che deriva al latino rinascimentale humanistam ‘insegnante di humanae litterae, cioè lettere classiche’, è un sostantivo e indica oggi un rappresentante dell’Umanesimo o, più in generale, un cultore della letteratura e dell’arte”. L’enciclopedia propone due esempi: “Angelo Poliziano è stato un grande umanista”, “Conosciamo uno degli ultimi avvocati umanisti”. Umanista quindi è un termine corretto, ma un sostantivo. Nel caso in cui avessimo bisogno di un aggettivo però, prosegue sempre la Treccani, dovremmo ricorrere a “umanistico, che è l’aggettivo derivato da umanista tramite il suffisso -ico, e indica tutto ciò che è relativo all’Umanesimo o agli umanisti, e per estensione alla letteratura e all’arte in genere”. Anche in questo caso la Treccani due esempi: “Sto studiando la letteratura umanistica”, “Il sapere umanistico non si contrappone a quello scientifico”.

TGCOM24: Matteo Renzi sale sulla cattedra e inciampa in un grossolano errore durante la lectio sul DdL “La Buona Scuola”. La Rete ha colto lo scivolone del premier e non lo ha perdonato. Su Twitter non sono mancati i commenti: “Ma non si dovrebbe scrivere cultura umanistica?” oppure “Renzi ha scritto la cultura scienza” o ancora “Si faccia dare ripetizioni dalla moglie” e infine “Proprio lui che viene da Firenze, la capitale dell’Umanesimo”.

L’UNIONE SARDA: “Nelle ultime ore si è scatenato sui social – soprattutto su Twitter – una caccia all’errore che vede nel mirino proprio l’ex sindaco di Firenze. “Cultura umanista” è il titolo della terza pillola del video di 18 minuti con cui il premier ha difeso la riforma della scuola. Ma i puristi della lingua sono insorti, sostenendo che l’aggettivo giusto sarebbe “umanistica e non “umanista”.

Quindi un video propaganda che si è trasformato in un vero e  autentico boomerang grammaticale.