Home Politica scolastica Il videomessaggio di Renzi: riforma della scuola stavolta la fanno gli italiani

Il videomessaggio di Renzi: riforma della scuola stavolta la fanno gli italiani

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“La riforma della scuola non la fa un politico che passa di lì ma la fanno gli italiani questa è la grande novita'”. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha registrato questo pomeriggio a palazzo Chigi un video in cui spiega i risultati della campagna di ascolto ‘la buona scuola’ lanciata dal governo per raccogliere suggerimenti e contributi di famiglie, studenti e insegnanti per una riforma della scuola. La campagna di ascolto si è conclusa e a fine febbraio il governo scriverà i testi di legge da presentare in Parlamento. “

La riforma della scuola – ha detto ancora Renzi – non è una delle tante ma è la riforma fondamentale per restituire dignità, speranza, emozione, bellezza al paese. Se riparte la scuola, riparte l’Italia. Noi ci stiamo credendo, ci stiamo lavorando e ci stiamo investendo, mettendoci tanti soldi, i soldi degli italiani perchè questa riforma è l’idea che l’Italia investe in capitale umano, in educazione e nella liberta’ di pensare al futuro e non solo al passato”.

“La campagna di ascolto ‘la buona scuola’ è stata la più grande mai fatta; centinaia di migliaia di persone ci hanno detto la loro, ci hanno insultato, criticato, dato suggerimenti, fatto proposte alternative ma e’ la prima volta che la riforma della scuola incece che farla dentro gli uffici del ministero e di palazzo Chigi la stiamo facendo con gli italiani”, ha sottolineato Renzi nel videomessaggio.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Ora siamo alla fase conclusiva, da qui al 28 febbraio scriveremo i testi, un decreto e un disegno di legge, da portare in Parlamento – ha spiegato il premier -, si tratta nel merito di assunzione di insegnanti, di valutazioni, di investimenti su nuove materie, che poi sono le vecchie materie da valorizzare: arte, cultura, diritto, economia, inglese, educazione motoria”. L’auspicio del premier e’ che questa sia “la piu’ grande riforma dal basso mai fatta in un paese europeo”. 

Il messaggio di Renzi alla ripresa delle scuole

Preparazione concorso ordinario inglese