Home Generale Riapertura scuole a Messina, parte la petizione #Catenoscatenalascuola

Riapertura scuole a Messina, parte la petizione #Catenoscatenalascuola

CONDIVIDI

Si riporta la descrizione di una petizione di Aldo Domenico Ficara, collaboratore de La Tecnica della Scuola, finalizzata alla riapertura delle scuole secondarie di secondo grado ubicate nella provincia di Messina. Il testo della petizione indirizzata al Sindaco metropolitano di Messina Cateno De Luca recita così:

“Riaprire le scuole della provincia di Messina e mantenere l’attenzione mediatica sia sulle strutture edili che sui contenuti disciplinari trasmessi in termini di conoscenze e competenze.

Nella giornata dell’undici settembre, data che ricorda l’attentato terroristico alle due torri di New York divenute simbolo della democrazia occidentale, la Gazzetta del Sud di Messina a Firma del giornalista Nino Prestia, pubblicava un articolo ( vedi foto della petizione ) sulla situazione di chiusura delle scuole nel territorio messinese. In questo articolo i Proff. Aldo Domenico Ficara e Claudia De Luca auspicavano un immediato rientro alla normalità didattica con la riapertura dei plessi scolastici.

ICOTEA_19_dentro articolo

La chiusura delle scuole della provincia di Messina per motivi di sicurezza strutturale e non, causata dalla ordinanza del 3 agosto 2018 del Sindaco metropolitano di Messina Cateno De luca, ha creato uno strano clima di disorientamento didattico. Gli edifici scolastici non vanno visti solo come strutture edili (che comunque devono soddisfare tutti i requisiti normativi vigenti ), ma anche come luoghi di trasmissione del sapere. Luoghi in cui le pratiche didattiche devono arricchire conoscenze e competenze del territorio messinese. Un territorio spesso anemico di iniziative di innovazione tecnologica, che devono essere alimentate da comunità scolastiche attive all’interno dei propri istituti, attraverso l’utilizzo di arredi scolastici a norma e di laboratori didattici debitamente attrezzati. Chiudere le scuole ( se pur con motivazioni normativamente corrette ) vuol dire anche l’interruzione di tali processi didattico – educativi. Giusto verificare le strutture edili delle scuole, ma ancora più giusto attenzionare il livello culturale dei nostri territori. accettando a testa alta la concorrenza tecnologica della globalizzazione.

Caro Sindaco metropolitano di Messina, poniamo in parallelo gli obiettivi di sicurezza strutturale delle scuole con quelli didattici, per diventare un modello culturale da imitare “.

CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE