Home Attualità Riapertura scuole. Nardella: no alla DaD mentre milioni di ‘no vax’...

Riapertura scuole. Nardella: no alla DaD mentre milioni di ‘no vax’ vanno in giro

CONDIVIDI

“I ragazzi non devono pagare le scelte di altri. Non possiamo tenere i nostri figli in DaD mentre milioni di no vax vanno al lavoro o in vacanza. Subito vaccino obbligatorio ai maggiorenni e regole più chiare per i cittadini”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella sul proprio profilo Facebook e nell’intervista alla Nazione di Firenze.

Finché il vaccino non diventerà obbligatorio per tutti, sostiene il sindaco, sarà sempre la scuola a dovere pagare.

Icotea

“Bisogna mettere gli studenti in condizione di poter andare a scuola – continua il sindaco -, è un errore imperdonabile, gravissimo, che nel nostro Paese si rischi di tenere i nostri studenti con la DaD a casa mentre milioni di no vax possono andare in giro senza vaccino”. 

Quanto alle Ffp2 il sindaco chiede che vengano date gratuitamente dal Governo a tutte le scuole del Paese, includendo sia il personale scolastico che gli studenti. 

Le tante contraddizioni….

E fa notare le numerose contraddizioni, rilevate di recente anche dal nostro direttore Alessandro Giuliani. “La situazione è drammatica. E non abbiamo regole chiare su quarantene e no vax“.

“Qual è la logica? Gli insegnanti dei nidi devono vaccinarsi, gli assistenti sociali no. E poi perché gli studenti vanno a scuola senza green pass? I sindaci lo chiedono da settimane. Dov’è la coerenza in una regola che consente di andare a scuola senza green pass, ma i ragazzi per prendere il mezzo pubblico devono averlo. Non c’è logica!”