Home Archivio storico 1998-2013 Generico Riparte il Progetto “Amico Libro”

Riparte il Progetto “Amico Libro”

CONDIVIDI
  • Credion
Prosegue anche per il 2008/2009 il progetto nazionale “Amico libro”, attivato a seguito della sottoscrizione di un Protocollo di intesa fra Ministero dell’Istruzione, UPI (Unione Province Italiane), ANCI (Associazione Nazionale
Comuni Italiani) e AIE (Associazione Italiana Editori).
Lo rende noto una lettera circolare  del Ministero del 9 marzo scorso.
Il Progetto – ricorda il Ministero –  si inserisce nel contesto di una lunga serie di azioni finalizzate alla promozione della lettura e alle attività di sviluppo delle biblioteche scolastiche da intendersi non solo come raccolte più o meno sistematiche di libri ma anche come laboratori di creatività e occasione di incontri, mostre e altre iniziative interistituzionali.
Per parte sua l’Aie collaborerà al Progetto mettendo a disposizione un apposito spazio nel proprio sito Internet  per segnalare manifestazioni e iniziative delle scuole o di reti di scuole o per proporre informazioni aggiornate sull’editoria per ragazzi.
La circolare ministeriale del 9 marzo suggerisce tra l’altro alle scuola la
realizzazione di Biblioteche Scolastiche Multimediali (BSM) attraverso la definizione di un documento strategico di definizione della politica di selezione e sviluppo delle raccolte della BSM stessa.
“Non va trascurato – sottolinea poi il Ministero – l’allestimento o, laddove esistente, lo sviluppo di uno scaffale genitoriale che offra titoli utili per comprendere meglio la psicologia dello sviluppo, per ‘leggere’  i fenomeni, i problemi, le dinamiche che nei diversi contesti (casa, scuola ecc.) possono presentarsi”.
Il Progetto prevede anche una vera e propria campagna nazionale di “sensibilizzazione alla lettura” articolata in fasi a livello di scuola, a livello provinciale, regionale e nazionale.
Ciascun Ufficio scolastico regionale, per esempio, potrà realizzare una “brochure” per presentare  i progetti più significativi delle scuole del territorio, mentre a livello nazionale saranno organizzati nel prossimo mese di settembre tre eventi interregionali (a Ferrara,  a  Viterbo e a Taormina).
Per la realizzazione delle attività previste dal Progetto sono disponibili le risorse finanziarie indicate nella direttiva n. 69 dell’agosto 2008 e cioè 8mlioni di euro per tutte le istituzioni scolastiche e per le azioni da realizzarsi a livello provinciale, regionale e nazionale.