Home Attualità Rotoli di carta e scuole a “rotoli”

Rotoli di carta e scuole a “rotoli”

CONDIVIDI
  • GUERINI

Una nota pubblicata nel sito web della Scottex dice: “Scottex da sempre è vicina alle famiglie italiane e alla loro quotidianità. Grossi tagli economici stanno ormai interessando il mondo della scuola e in occasione del lancio della nuova carta igienica Scottex l’Originale, Scottex ha deciso di offrire un aiuto concreto alle scuole elementari italiane donando i propri rotoli. Grazie a questa iniziativa più di 100.000 rotoli verranno donati alle scuole elementari elette direttamente dalle famiglie italiane. Tutte le scuole d’Italia che presto riceveranno in regalo un mondo di morbidi rotoli Scottex, risiedono in quasi tutte le regioni italiane “. Secondo un file excel della Scottex le uniche regioni che non riceveranno rotoli di carta igienica sono la Valle d’Aosta, il Trentino Alto Adige e il Molise. Per la precisione in Valle d’Aosta questa iniziativa ha provocato la pubblicazione di un articolo dove si evidenzia che tra i vincitori c’è anche l’Istituzione Scolastica Abbe Prosper Duc di Chatillon alla quale verranno consegnati i 1500 rotoli di carta Scottex.
Si ricorda che la Scottex ha origine da La Kimberly-Clark Corporation, un gruppo multinazionale statunitense, leader a livello mondiale nel settore dei prodotti in carta con sede principale a Dallas, in Texas. Il gruppo ha origini lontane, da una Ballou & Scott fondata nel 1865 da Thomas Seymour Scott e Otis H. Ballou, poi divenuta Scott Paper Co. Limited, e da una Kimberly, Clark and Co., fondata nel 1872 nel Wisconsin da John A. Kimberly, Havilah Babcock, Charles B. Clark e Frank C. Shattuck, con un capitale iniziale di 30.000 dollari.
Negli anni entrambe le società conobbero una forte espansione, con importanti acquisizioni negli Stati Uniti ed all’estero, ed il contemporaneo sviluppo di prodotti diversi, caratterizzati da marchi che diverranno col tempo conosciuti a livello mondiale, quali Kleenex e Scottex.