Home Politica scolastica Santanché ministro dell’Istruzione? È tutto un Pesce d’Aprile!

Santanché ministro dell’Istruzione? È tutto un Pesce d’Aprile!

CONDIVIDI
  • Credion

Forse potrebbe essere perfino una buona ministra dell’Istruzione, considerata la passione, condivisibile o meno, con cui argomenta e con cui difende le sue posizioni politiche la deputata di Fratelli d’Italia, Daniela Santanché.

D’altra parte, da qualche tempo, l’ufficio più importante di Viale Trastevere viene assegnato non per competenza, ma per compensare equilibri interni, ed esterni, tra i partiti che gestiscono il Governo, per cui nessuna meraviglia per una simile eventualità che noi tuttavia abbiamo voluto in anticipo annunciare, ma solo in occasione del Primo di aprile e solo perché oggi, oltre a festeggiare la Pasqua, ci piace ricordare che nuota pure nel web il famoso “pesce”.

Icotea

Una costumanza, quella dello scherzo giornalistico nel giorno dedicato alle bufale più inverosimili, che da qualche anno amiamo anche noi proporre ai nostri lettori, anche per smontare un po’ l’eccessiva seriosità delle notizie che ogni giorno siamo costretti a pubblicare.

Nessun allarme dunque, sereni: Santanchè col frappè nel canapè o Sgarbi sul bidè coi suoi lacchè sono solo un divertissement che con la realtà dei fatti non c’entrano nulla.

C’entra però il piacere nostro di augurare ai lettori della Tecnica (tantissime le reazioni su Facebook, più di mille commenti e 140mila persone raggiunte), che abbiano creduto (sicuramente nessuno) allo scherzo o no, una buona Pasqua di serenità e prosperità per l’avvenire, in attesa che venga nominato un ministro dell’Istruzione di altissimo profilo, come la nostra scuola merita, e come tutti noi ci auguriamo.