Home Sicurezza ed edilizia scolastica Scuola brindisina dichiarata inagibile dagli ispettori dello Spesal

Scuola brindisina dichiarata inagibile dagli ispettori dello Spesal

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La fotografia dell’Ipsia Ferraris di Brindisi scattata qualche settimana fa dagli ispettori dello Spesal, il servizio prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro dell’Azienda sanitaria locale, è impietoso.

La scuola ha “criticità a livello impiantistico e strutturale” e gran parte dell’edificio presenta “distacco degli intonaci all’esterno” e formazioni “di muffe e batteri e modifica dei materiali da costruzione, all’interno degli ambienti occupati”.
I periti dell’Asl nella loro relazione tecnica dichiarano: gli infissi “sono irrimediabilmente danneggiati e obsoleti” e “i singoli vetri di cui sono costituiti rappresentano un pericolo per la sicurezza di tutti gli occupanti della struttura”. La stabilità di alcuni locali sarebbe minata dai “solai intermedi e di copertura dell’edificio” che sono “di vecchia concezione” e “risultano per la loro obsolescenza e degrado visivamente ammalorati”.

A tal riguardo in un articolo de Il Fatto Quotidiano si scrive: “Nella scuola brindisina sussistono anche seri problemi negli impianti elettrici, sprovvisti di protezione delle prese, e innumerevoli infiltrazioni. Edificio inagibile, hanno quindi sentenziato, e stop alle lezioni prima che un incidente metta in pericolo la sicurezza di alunni, docenti e personale amministrativo“.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

Preparazione concorso ordinario inglese