Home Attualità Scuola d’estate ma fatta anche d’inverno: le precisazioni del Pon

Scuola d’estate ma fatta anche d’inverno: le precisazioni del Pon

CONDIVIDI

La scuola d’estate, il progetto del ministro dell’Istruzione Bianchi il cui sito è già online e operativo, potrà comprendere anche attività svolte d’inverno, nel corso dell’anno scolastico 2021-2022. Lo prevede il bando Pon predisposto dal Ministero con nota 9707 del 27 aprile 2021.

L’avviso pubblico del Programma Operativo Nazionale (PON E POC) “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” chiarisce infatti che le attività proposte possono essere realizzate dalla data di autorizzazione da parte del Ministero dell’istruzione e fino al termine dell’anno scolastico 2021-2022. Tuttavia, il Ministero suggerisce di progettare e calendarizzare le attività nell’ottica di garantire particolare copertura ai periodi di sospensione della didattica curricolare.

Icotea

APPROFONDIMENTO: la circolare del MI sulla scuola d’estate N.643 del 27 aprile 2021.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

L’articolo 5 dell’avviso CARATTERISTICHE E CONTENUTI DELLE PROPOSTE PROGETTUALI

1. Le proposte progettuali delle Istituzioni scolastiche si articolano in:

a) contenuti – i contenuti didattici dei moduli da richiedere, ai fini della candidatura, sono riportati sulla Piattaforma GPU e sono selezionabili automaticamente con la possibilità di integrarli e modificarli;

b) programmazione delle attività – le attività proposte possono essere realizzate dalla data di autorizzazione da parte del Ministero dell’istruzione e fino al termine dell’anno scolastico 2021-2022, usufruendo, in particolare, dei periodi di sospensione della didattica curricolare e di quello estivo. Ai fini della progettazione degli interventi, si ricorda che le attività finanziate con il presente Avviso sono di tipo aggiuntivo rispetto alla programmazione ordinaria delle istituzioni scolastiche. Pertanto, tali attività formative vanno programmate oltre il “tempo scuola” curricolare delle studentesse e degli studenti, oltre l’orario di servizio per i docenti e per il personale ATA e nel rispetto delle “Disposizioni e istruzioni per l’attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2014-2020”. Si raccomanda di avviare le attività didattiche già dal mese di giugno 2021.

2. Il progetto si compone di moduli didattici che vanno ad integrare il Piano triennale dell’offerta formativa (PTOF) della scuola.

LEGGI ANCHE