Home Politica scolastica “Scuole aperte d’estate: non certo per fare lezione!”

“Scuole aperte d’estate: non certo per fare lezione!”

CONDIVIDI
  • Credion

“Aprire le scuole d’estate per fare lezione e didattica tradizioanle potrebbe essere utile per recuperae i debiti formativi, ma non certamente per ridurre la dispersione scolastica: per quello servono altre “attrazioni”, come i laboratori o lo sport. E fa bene il Miur a tentare questa strada”.
A sostenerlo è il nostro direttore, Alessandro Giuliani, intervenuto a “Open Day“, la trasmissione di Radio Cusano.

Nel corso dell’intervento, il direttore ha parlato anche del decreto scuola, sottolineando il fatto che il decreto, fra gli altri provvedimenti, prevede nuovi fondi per l’edilizia scolastica, strettamente legato quindi, alla questione centrale delle scuole aperte d’estate.

Icotea

Infine, Alessandro Giuliani ha fatto il punto sui diplomati magistrale e sulla questione della mobilità.

Ascolta il podcast (Clicca qui)