Home I lettori ci scrivono Scuole sicure. Ne siamo certi?

Scuole sicure. Ne siamo certi?

CONDIVIDI
  • Credion

“Vi ho nel cuore”

“Vi abbiamo nel cuore”

Icotea

“Avete ragione”

È quasi un anno e mezzo che vari personaggi, categorie, ecc, di propria sponte si rivolgono a noi così.

Chi siamo noi?

Insegnanti di Scuola dell’Infanzia ma anche educatori di Asilo Nido.

Scuola sicura. Ne siamo certi?

A mio avviso il problema c’è, eccome se c’è!!!

Non abbiamo le competenze per trovare una soluzione e non spetta a noi. Abbiamo però un po’ di capacità di lettura, ed azzardo, a volte anche di interpretazione dei documenti ufficiali, di quanto scrive l’ISS, delle FAQ del Ministero, dichiarazioni OMS ecc. da cui si evince che ad oggi il quadro è inequivocabilmente questo:

1) Le varianti hanno soppiantato il Sars-Cov2

2) Le varianti sono molto più infettive, diffusive di quanto lo fosse il “virus madre”

3) I bambini si infettano almeno il 30% in più degli adulti (varianti)

4) Almeno alcune delle varianti sfuggono ai tamponi utilizzati ad oggi per le prime diagnosi

5) Con le varianti non solo si infettano ma si ammalano anche i bambini (buttare un occhio al Meyer di Firenze può essere una risposta)

6) Si è infettivi anche se asintomatici o pausintomatici (soprattutto i bambini)

7) I bambini che non hanno sviluppato malattia conclamata possono rientrare in comunità (scuola) dopo 14 gg. di quarantena senza aver effettuato esami diagnostici (pur avendo un genitore o fratello o comunque convivente positivo o contatto stretto come compagno di scuola)

8) I documenti ufficiali dichiarano che per alcune delle varianti 21 giorni di quarantena non sono più sufficienti (non lo sono neppure le misure di distanziamento di un metro, ma questo tanto non è neppure teoricamente contemplabile in un contesto educativo-scolastico come questo)

9) I bambini diagnosticati positivi rientrano in comunità (scuola) al 21mo giorno anche se positivi.

…chissà positivi di cosa, cioè di quale variante.

(In molti luoghi di lavoro gli adulti non vengono fatti rientrare neppure dopo il 21 giorno se ancora positivi, e gli adulti indossano tutti le protezioni, i bambini NO)

10) I bambini sotto i 6 anni, in comunità, non possono mantenere le distanze (aggiungo non devono)

11) I bambini al di sotto dei 6 anni non indossano mascherina

Non hanno autoprotezione e non proteggono gli altri (insegnanti e custodi compresi) e convivono in contatto stretto a gruppi di 25, in un unico stesso ambiente per 8 ore al giorno.

Fonti:

Istituto Superiore di Sanità

Interim guidance on measures for the prevention and control of SARS-CoV-2 infections in terms of variants

and vaccination against COVID-19. Version of March 13, 2021.

ISS Infection Prevention and Control Working Group 2021, 14 p. Rapporto ISS COVID-19 n. 4/2021 (in Italian)

circolare ISS: Aggiornamento sulla diffusione a livello globale delle nuove varianti SARSCoV-2,

valutazione del rischio e misure di controllo. ISS allegato 863715.

Lettera firmata

LEGGI ANCHE

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook