Home Archivio storico 1998-2013 Estero Segretario generale cercasi

Segretario generale cercasi

CONDIVIDI
webaccademia 2020

I compiti del Segretario Generale, in veste di responsabile amministrativo del Segretariato Generale del Comitato delle Regioni , nell’esercizio delle proprie funzioni, saranno:
– organizzare il Segretariato generale e dirigere il personale;
– presentare proposte all’Ufficio di Presidenza per consentire al segretariato di assistere efficacemente il Comitato delle regioni e i suoi organi, come anche i singoli membri, nell’esercizio delle loro funzioni;
– dare attuazione alle decisioni dell’assemblea plenaria, dell’ufficio di presidenza o del presidente, conformemente al regolamento interno del Comitato delle Regioni;
– controllare l’attività dei servizi congiunti tra il Comitato delle Regioni e il Comitato Economico e Sociale, ai sensi dell’accordo di cooperazione interistituzionale concluso tra i due comitati;
– avviare e dirigere il processo di adeguamento e di razionalizzazione nell’ambito del Segretariato Generale del Comitato delle Regioni;
– esercitare i compiti di autorità che ha il potere di nomina, conferitigli dal regolamento interno;
– coadiuvare il presidente nel rappresentare gli interessi del Comitato delle Regioni rispetto alle altre istituzioni e organismi europei;
– redigere lo stato di previsione delle spese e delle entrate del Comitato delle Regioni;
– curare l’esecuzione del bilancio del Comitato delle Regioni, conformemente ai poteri conferitigli in tal senso.

REQUISITI NECESSARI
– laurea o esperienza professionale di livello equivalente;
– esperienza professionale di almeno 10 anni, di cui 5 in un posto di direzione presso un’istituzione europea o un ente locale o regionale. Sara’ data preferenza ai candidati con entrambi i tipi di esperienze;
– profonda conoscenza di una lingua ufficiale dell’Unione Europea e ottima conoscenza di almeno altre due lingue ufficiali dell’Unione Europea;
– profonda conoscenza delle istituzioni europee ed esperienza nell’ambito del processo decisionale dell’Unione Europea;
– capacita’ di analisi, di comunicazione e di sintesi;
– adeguate capacita’ gestionali;
– attitudine alle relazioni pubbliche;
– conoscenza dei compiti, delle strutture di funzionamento degli enti locali e regionali degli Stati Membri.

Possono essere nominati agenti dell’Unione Europea solo i candidati che soddisfino alle condizioni di cui al regime applicabile agli altri agenti delle Comunità Europee, e cioè:
– essere cittadino di uno Stato Membro dell’Unione Europea, salvo deroga accordata dall’autorità che ha il potere di nomina, e godere dei diritti civili;
– aver assolto agli obblighi militari;
– offrire le garanzie di moralità necessarie per l’esercizio delle proprie funzioni.
Nell’ambito della politica del personale, il Comitato delle regioni incoraggia la parità di opportunità tra uomini e donne.

ICOTEA_19_dentro articolo

INVIO DELLE CANDIDATURE
Gli interessati possono inviare le proprie candidature, corredate di un curriculum vitae dettagliato, al presidente del Comitato delle Regioni, Rue Belliard 79; B-1040 Bruxelles.
Le candidature, corredate dei documenti giustificativi riguardanti gli studi effettuati, la formazione e l’esperienza professionale, come anche le abilita’ richieste, vanno inviate, preferibilmente per lettera raccomandata, entro la mezzanotte del 10 marzo 2000. Nessun documento inviato verrà restituito. Si raccomanda pertanto di trasmettere fotocopie certificate conformi.
Le candidature e i documenti giunti dopo la scadenza del termine indicato non saranno presi in considerazione. Questa disposizione si applica altresì ai funzionari e agli altri agenti del Comitato delle Regioni e delle altre istituzioni dell’Unione Europea.
Il presente bando di assunzione e’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee serie C 28 dello 01/02/2000 e può essere consultato al seguente indirizzo internet:
http://europa.eu.int/eur-lex/it/oj/index.html

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese