Home Archivio storico 1998-2013 Generico Seminario sulla comunicazione nonviolenta

Seminario sulla comunicazione nonviolenta

CONDIVIDI
  • Credion

L’incontro, rivolto principalmente a politici, amministratori pubblici, giornalisti, insegnanti, genitori ed operatori sanitari, si prefigge di mostrare come sia possibile e vantaggioso utilizzare il potere non sugli altri, ma per gli altri, cercando di ridurre le cause di conflitto e di migliorare la capacità di comunicazione e cooperazione.
Molte volte si entra in conflitto con il prossimo perché non si è in grado di comunicare chiaramente i bisogni o il proprio punto di vista né di comprendere quelli dell’interlocutore. Un ausilio può arrivare dalla "Comunicazione nonviolenta", che si basa su alcune "strategie" per comunicare e influenzare gli altri in modo che siano invogliati ad agire in armonia: ad esempio, fare osservazioni chiare senza muovere rimproveri all’altro ed esprimere richieste che non suonino come pretese.
La Comunicazione nonviolenta si basa sul "Linguaggio Giraffa", ideato dallo psicologo statunitense Marshall Rosenberg (è previsto il suo intervento al seminario di Reggio Emilia), il quale ha tra l’altro scritto: "Qualunque bisogno noi sentiamo, vediamo che tutti gli esseri umani hanno gli stessi bisogni, indipendentemente dal Paese in cui vivono, indipendentemente da cultura e religione. Siamo tutti creati dalla stessa energia, ecco perché è importante avere consapevolezza dei bisogni, perché sulla base del bisogno vediamo la nostra natura comune".
L’incontro, articolato su tre giornate, è stato organizzato dal Centro Esserci di Reggio Emilia, che opera come punto di diffusione a livello nazionale della Comunicazione nonviolenta, organizzando anche corsi di "Linguaggio Giraffa".

Per maggiori informazioni:
[email protected] (ciccabile da "Ulteriori approfondimenti"); telefono e fax 0522/307404.