Home Archivio storico 1998-2013 Generico Seminario sulla “Memoria del Mondo”

Seminario sulla “Memoria del Mondo”

CONDIVIDI
  • Credion


Terzo di una serie di quattro incontri dal titolo "Il Patrimonio dell’Umanità tra il Materiale e l’Immateriale: rielaborazione del passato come risorsa per il futuro", il seminario che si terrà il 3 luglio a Palazzo Firenze, nella sede romana della Commissione Nazionale Unesco (ingresso Piazza di Firenze, 27), sarà incentrato sul programma dell’Unesco "Memoria del Mondo".
La "memoria del mondo", che può essere descritta come la memoria collettiva dei popoli del pianeta, è di vitale importanza per proteggere le diverse identità culturali e gioca un ruolo determinante nel disegnare il nostro futuro. Parte del patrimonio documentario, che si trova in biblioteche e archivi di tutte le nazioni e che costituisce un supporto notevole per tutelare la "memoria del mondo", è oggi a rischio, a causa di carenze gestionali. Al fine di assicurare che la memoria non sia perduta, l’Unesco ha lanciato nel 1992 il programma "Memoria del Mondo", con lo scopo di salvaguardare il patrimonio documentario del mondo, di democratizzarne l’accesso e di accrescere la consapevolezza della sua importanza e del bisogno di proteggerlo dalla distruzione.

Il ciclo di seminari della Commissione Nazionale Italiana Unesco, organizzato in occasione dell’Anno delle Nazioni Unite per il Patrimonio Culturale (2002) e del XXX Anniversario della Convenzione Unesco sul patrimonio mondiale culturale e naturale (1972), è finalizzato a dare a giovani operatori della cultura, ricercatori e a studenti (in particolare delle facoltà di Architettura, Conservazione dei Beni Culturali, Lettere e Filosofia, Scienze Forestali e Ambientali, Scienze Agrarie, Scienze Naturali, Ingegneria, Economia, Giurisprudenza, Scienze Politiche) un’opportunità di formazione, di approfondimento scientifico e di orientamento professionale nei campi della tutela, valorizzazione e gestione dei beni culturali, con una forte attenzione alle esigenze del mercato.

La frequenza agli incontri potrà garantire agli studenti interessati, d’intesa con la propria università, l’acquisizione di crediti formativi. Al termine dell’intero ciclo o, a richiesta, a conclusione di ciascun incontro, sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
Maggiori informazioni sul sito internet
www.unesco.it (cliccabile da "Ulteriori approfondimenti").
All’incontro su "Memoria del mondo: la memoria ed il suo futuro", organizzato dalla Commissione Nazionale Unesco d’intesa con l’Associazione Tirocinanti Unesco Italia e patrocinato dalla Libera Università di Lingue e Comunicazione (Iulm), prenderanno parte esperti di settore, amministratori e professori universitari, tra cui Tullio Gregory (presidente del Comitato Memoria del Mondo), Guido Melis (Scuola Speciale per Archivisti e Bibliotecari), Barbara Scaramucci (direttore Teche Rai), Claudio de Polo Saibanti (presidente Archivio Fratelli Alinari), Livia Borghetti (direttore Discoteca di Stato), Giulia Greco (Università Bocconi). L’incontro, con inizio alle ore 9.30 si terrà l’incontro di formazione "Memoria del mondo: la memoria ed il suo futuro" organizzato dalla stessa Commissione
L’incontro sarà moderato da Chiara Bortolotto, Presidente dell’Associazione Tirocinanti Unesco Italia. L’ingresso è libero e sarà consentito sino ad esaurimento posti. Si possono richiedere ulteriori informazioni e prenotare la partecipazione all’incontro telefonando allo 06/6873712 (interno 223) o rivolgendosi alla dott.ssa Silvia Marcoccio attraverso il seguente indirizzo di posta elettronica:
[email protected].