Home Archivio storico 1998-2013 Generico Sentenza Tar del Lazio appellata dal Consiglio di Stato

Sentenza Tar del Lazio appellata dal Consiglio di Stato

CONDIVIDI
  • Credion


Il Capo di Gabinetto Di Pace, il 2 settembre, nell’incontro con i rappresentati delle Organizzazioni Sindacali, ha comunicato la decisione del Miur di non dare esecuzione alla sentenza del Tar del Lazio del 13 agosto 2002, n. 7121 avendo l’Avvocatura Generale dello Stato presentato appello al Consiglio di Stato contro la predetta sentenza.

I giudici amministrativi hanno annullato la circolare ministeriale n. 69 del 14 giugno 2002, frutto di una precedente sentenza del Tar del Lazio, nella parte in cui consente il cumulo parziale dei punteggi tra i 30 punti e i servizi prestati non contemporanei all’effettiva durata dei corsi di specializzazione Ssis.

Il Ministero  basa il suo appello su alcune considerazioni fra le quali:

1) il Tar del Lazio non ha annullato le graduatorie permanenti;
2) i criteri definiti nella circolare n. 69/2002, hanno correttamente recepito la precedente sentenza dei giudici amministrativi n. 4731 del 28/5/2002;

3) una serie di irregolarità formali nella procedura seguita dal Tar, compresa quella dell’inosservanza del principio del contraddittorio.

Icotea

Nelle more le graduatorie permanenti rimarranno invariate e solo successivamente potrebbero essere, eventualmente, modificate in relazione alla decisione che in merito verrà deliberata sull’argomento con sentenza del Consiglio di Stato.