Home Generale Settimana europea dello sport: protocollo per il diritto dell’infanzia e dell’adolescenza allo...

Settimana europea dello sport: protocollo per il diritto dell’infanzia e dell’adolescenza allo sport

CONDIVIDI
  • Credion

Valentina Vezzali, sottosegretaria con delega allo sport,  e  Carla Garlatti, garante per l’infanzia e l’adolescenza, hanno firmato al Foro Italico a Roma, in occasione della Settimana europea dello sport, un protocollo d’intesa per diffondere la cultura dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in ambito sportivo e per garantire il diritto allo sport dei minorenni. 

L’accordo intende assicurare l’accesso alle attività sportive in condizioni di parità di genere e mira soprattutto ad attivare percorsi di formazione rivolti a tecnici e operatori sportivi sulla Convenzione di New York, sulle funzioni dell’Autorità garante, sul sistema di tutela dei minori e sul ruolo della comunità educante nella pratica sportiva. 

Icotea

“È importante responsabilizzare gli allenatori, che al pari degli insegnanti, hanno funzioni educative e pertanto devono rendersi capaci di interpretare le esigenze dei giovani, assolvendo pure non solo la funzione di promozione della salute e del benessere, ma anche quella ricreativa, inclusiva, relazionale e di occasione di realizzazione della propria personalità. Ai tecnici sportivi va riconosciuto anche un ruolo di “sentinella” rispetto a eventuali casi di maltrattamento e altre violazioni dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. 

“Lo sport -continua a dire la sottosegretaria- è il luogo dove i bambini sperimentano e imparano valori importanti quali ad esempio il rispetto. Dobbiamo lavorare affinché lo sport sia un luogo sicuro. Ho già avviato interlocuzioni con associazioni, enti, organismi sportivi e sociali, per lavorare insieme a una policy contro gli abusi in ambito sportivo”.