Home Archivio storico 1998-2013 Generico Si parla italiano nella culla dell’impero cinese

Si parla italiano nella culla dell’impero cinese

CONDIVIDI
  • Credion
Presso il Palazzo del Governo della Repubblica Popolare Cinese è stato firmato, lunedì 18 settembre, un protocollo d’intesa relativo all’insegnamento della lingua italiana. 
Alla firma hanno preso parte il presidente del consiglio Romano Prodi, il primo ministro cinese Wen Jiabao, il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, l’Assessore all’Istruzione, Formazione e Diritto allo Studio Silvia Costa e la conferenza dei rettori del Lazio, nella persona del presidente Guido Fabiani e dall’Università di Pechino. 
Alla firma ha partecipato anche l’Università romana La Sapienza, rappresentata dal preside della Facoltà di Studi orientali Federico Masini.
Rientra nell’accordo il sostegno attivato grazie al concorso della Facoltà di Studi Orientali, presso l’Università di Pechino e la costituzione presso la stessa Università di una “Antenna Lazio”, vale a dire un ufficio per la promozione e gli scambi fra le Università presenti nel Lazio e quelle della Municipalità di Pechino. 
La Regione Lazio, al fine di favorire gli scambi tra le diverse Università delle due regioni, ha altresì predisposto cinque borse di studio di 10.000  euro ciascuna.