Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Teatro educazione innovazione”

“Teatro educazione innovazione”

CONDIVIDI
  • GUERINI

Il convegno "Teatro educazione innovazione" è articolato in tre giornate, ciascuna delle quali caratterizzata da un tema: A scuola d’utopia; Teatro educazione innovazione; Infanzie e adolescenze: rappresentazioni / mutazioni). Sono programmati anche approfondimenti pomeridiani, strutturati a loro volta in aree tematiche di ricerca (Teatro-arte e innovazione educativa, Teatro e nuove tecnologie, Teatro e impegno civile) riservate a insegnanti, operatori del settore, animatori e artisti. Le iscrizioni ai laboratori si chiudono nel mese di settembre.
Inoltre, durante la manifestazione saranno attivi due laboratori: il primo (Spazio Informa – Azione) sarà gestito da tre riviste ("Eolo.it", "Macramè", "Sipario") in collaborazione con dieci studenti della scuola secondaria di II grado, svolgendo una funzione redazionale interna al convegno; il secondo laboratorio (Ad occhi chiusi) ha un carattere prevalentemente grafico.

Il convegno si prefigge di individuare nuovi modelli di intervento teatrale, rivolti al mondo dell’infanzia, dell’adolescenza e ad altri contesti sociali, anche attraverso strumenti di tipo metodologico per "rileggere il teatro" nell’incontro con soggetti in difficoltà o portatori di culture e visioni del mondo diverse. Tra gli obiettivi, anche quello di offrire spunti per la gestione creativa dei conflitti, in situazioni di convivenza sociale. Particolare attenzione verrà posta al rapporto con le nuove tecnologie, che ha prodotto una profonda mutazione della comunicazione e ha portato alla costituzione di un nuovo "immaginario", spesso ancorato a bisogni falsificati e basato sulla proposta di nuovi modelli consumistici.

All’interno del convegno sarà dato ampio spazio alle performance teatrali e a video che si occupano del processo di mutazione in atto. Da segnalare l’anteprima nazionale del video-documentario "Storie di minori a rischio", prodotto dalla Fondazione Sipario Toscana di Cascina (PI), che prende in esame gli stili di vita delle nuove generazioni.

Per maggiori informazioni sul progetto, promosso dalla Regione Toscana, dalla Provincia di Pisa, dal Comune di Pontedera, dalla Fondazione Sipario Toscana e dal Centro "Gianni Rodari" di Pontedera, con la collaborazione dal Gruppo Abele di Torino, l’A.s.l.5 di Pisa ed il contributo dei Comuni di Cascina, San Giuliano Terme e Ponsacco, consultare il sito internet www.politeama.net o contattare direttamente la Fondazione Sipario Toscana & Teatro Politeama (anche per conoscere le modalità di iscrizione ai laboratori)  telefonando allo  050/744400.