Home Archivio storico 1998-2013 Generico Terza edizione del progetto Infanzianità

Terza edizione del progetto Infanzianità

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Il progetto Infanzianità con l’anno scolastico 2005/2006 è giunto alla sua terza edizione. Strutturato in un ciclo di 21 incontri con cadenza settimanale ha visto coinvolti tre gruppi di 10 bambini dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia del IV Circolo di Settimo torinese. Ogni sezione della scuola ha partecipato complessivamente a 7 incontri. Tali incontri hanno avuto luogo presso la Rsa di via Vercelli, 30 a Settimo torinese, coinvolgendo 10-15 persone anziane che vivono nella struttura. La particolare finalità di questo progetto risiede proprio nell’incontro tra generazioni. Si sono costruite occasioni, non sporadiche di relazione tra soggetti socio-assistenziali ed educativi operanti nel quartiere. In queste occasioni si è cercato, ottenendolo, di promuovere una relazione significativa tra anziani e bambini attraverso un’attività di conoscenza reciproca che si è strutturata su un tema centrale, che quest’anno è stato rappresentato dal gioco. Raccontare e riscoprire i giochi di un tempo, in un continuo scambio tra passato, la memoria riscoperta e riattivata degli anziani, e futuro, i bambini di 5 anni. Tale scambio si è ottenuto attraverso il ponte rappresentato da un presente significativo, ricco sul piano emozionale e affettivo, giocato sul terreno della psicomotricità. Laboratori dove insieme anziani e bambini hanno costruito i giocattoli di un tempo, un percorso di riscoperta di canti, ninne nanne, filastrocche dall’inconfondibile profumo di memoria antica ma viva e vivificante, tanto per i piccoli quanto per gli anziani ospiti. Sabato 13 maggio con una festa si è chiuso questo percorso che attraverso la ritualizzazione in un momento lieto, ha permesso di congedarsi dall’esperienza aprendosi e condividendo con le famiglie e la comunità locale un’esperienza significativa. La consegna ai bambini degli attestati di partecipazione, una mostra delle creazioni prodotte da anziani e bambini, spettacoli di animazione, cartelloni variopinti con le foto che documentano momenti affettivamente significativi dell’esperienza, hanno suggellato la giornata.
 
Preparazione concorso ordinario inglese