Home Formazione iniziale TFA II ciclo, il Miur pubblica le indicazioni per l’accesso alla prova...

TFA II ciclo, il Miur pubblica le indicazioni per l’accesso alla prova scritta: c’è anche l’AFAM

CONDIVIDI

Il Miur ha pubblicato on line il Decreto Direttoriale n. 698, dell’1 ottobre 2014, relativo alle Indicazioni operative per le prove di selezione dei percorsi di Tirocinio formativo attivo – II ciclo, al fine di acquisire l’abilitazione nella scuola secondaria superiore.

Attraverso il portale del Cineca, i candidati interessati ad acquisire l’abilitazione (in possesso dei titoli richiesti e che hanno già superato la fase preselettiva) avranno la possibilità di iscriversi alla verifica scritta dal 1° ottobre sino alle ore 16.00 del 16 ottobre prossimo.

Icotea

Una delle novità riguardanti questa tornata abilitante riguarda l’allargamento degli ambiti disciplinari: ai sensi del DM 487/2014, questi sono stati suddivisi in 1 (25/A e 28/A), 2 (29/A e 30/A), 3 (31/A e 32/A), 4 (43/A e 50/A), 5 (45/A e 46/A, distinti per le diverse lingue straniere). Gli ambiti disciplinari avranno in comune la prova scritta e orale; al termine, verrà realizzata la medesima graduatoria di merito e un percorso formativo abilitante unificato. Ovviamente, l’abiltazione conseguita varrà per entrambe le classi di concorso dell’ambito disciplanare prescelto.

Solo per la classi di concorso attinenti al comparto Afam, la “finestra” di iscrizione sarà aperta dal 10 al 16 ottobre 2014 (sempre entro le ore 16.00).

E’ bene ricordare che i test preliminari si sono svolti lo scorso luglio e che i posti banditi per il secondo ciclo di Tfa sono complessivamente 22.478.

I corsi TFA saranno organizzati a livello regionale ed il candidato che ha superato la selezione dovrà chiedere l’accesso nella stessa regione dove ha svolto i test d’accesso: avrà anche facoltà di chiedere di frequantare i corsi in un’altra regione, ma l’amministrazione scolastica (l’USR di competezna) potrebbe dare risposta negativa. In un’altra regione (oppure in un altro ateneo della stessa regione) potrebbero invece essere collocati i candidati risultati “idonei” alla selezione, ma posizionati in graduatoria oltre il numero di posti disponibili.

I tempi prefissati dal Miur per la conclusione delle operazioni di selezione sono piuttosto veloci: dovranno esauriarsi entro la fine del prossimo mese di novembre. Terminata questa fase, potranno essere inseriti tra i particpianti ai corsi anche coloro che per motivi ‘certificati’ non hanon potuto concludere la prima tornata di abilitazione TFA, oltre che gli ultimi corsi Siss e Afam: costoro, risulteranno in sovrannumero.

 I percorsi abilitanti Tfa si concluderanno entro il 31 luglio 2015.

 

Continua a seguirci anche su Facebook. Clicca “MI PIACE” sulla nostra pagina per essere aggiornato costantemente sulle notizie provenienti dal mondo della scuola.

 

 

Il Decreto del Miur con tutte le istruzioni
Le indicazioni Miur sulla selezione dei candidati
Le indicazioni Miur sulla sezione AFAM