Home Precari Tfa sostegno 2020, si attende il decreto: ci saranno più posti del...

Tfa sostegno 2020, si attende il decreto: ci saranno più posti del previsto

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nelle prossime settimane si attendono notizie in merito al decreto ministeriale sul Tfa sostegno 2020, il corso di specializzazione sostegno che garantisce il titolo idoneo per insegnare agli alunni con disabilità.

Come abbiamo già scritto in precedenza, al prossimo corso di specializzazione sostegno 2020 ci saranno sicuramente più posti rispetto al precedente ciclo: infatti, sarà avviato il Tfa sostegno per 14 mila posti che erano stati preventivati, a cui aggiungere 7 mila posti degli idonei, per un totale quindi 21 mila posti.
Si attende appunto il decreto del Miur per mettere nero su bianco in merito alla questione.

Tfa sostegno 2020: i requisiti per accedere

I requisiti per partecipare al V ciclo del corso Tfa sostegno devono essere considerati l’abilitazione all’insegnamento o in alternativa la laurea magistrale accompagnata dai 24 CFU nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche, come riporta il decreto legislativo 59/2017 all’articolo 5, comma 1 e 2, garantendo comunque il possesso di almeno sei crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche.

ICOTEA_19_dentro articolo

Al Tfa sostegno 2020 potranno partecipare anche gli ITP con il diploma: “I requisiti previsti dall’articolo 5, comma 2, del decreto legislativo n.59/2017 per i posti di insegnante tecnico – pratico sono richiesti per la partecipazione ai percorsi di specializzazione sul sostegno banditi successivamente all’anno scolastico 2024/2025. Sino ad allora rimangono fermi i requisiti previsti dalla normativa vigente in materia di classi di concorso”.

Vuoi prepararti alle prove d’accesso del prossimo Tfa sostegno 2020? Scopri l’offerta formativa di Tecnica della Scuola Formazione (CLICCA QUI)

 

Tuttavia, questo ultimo punto ci riserviamo di lasciarlo in stand by: nonostante la nota del Miur alle Università del mese scorso si limiti ad introdurre istruzioni operative per le Università, in chiusura del testo di scorge un punto molto interessante: “appare opportuno ricordare per la fase di redazione dei bandi di Ateneo, che l’articolo 5 del D.M 92/19 relativo ai titoli di accesso, non trova più applicazione in quanto si tratta di disposizione transitoria“.
Ciò lascia intendere che i requisiti per accedere al prossimo corso di specializzazione sostegno 2020, potrebbero cambiare e non essere quelli del precedente ciclo.
In realtà c’è stato un tentativo di chiarimento in una nota di poche settimane fa, ma per conoscere veramente i requisiti di accesso al corso sostegno 2020 è necessario attendere il decreto Ministeriale.

In cosa consiste il corso di specializzazione sostegno

Il corso specializzazione sostegno 2020 avrà durata annuale e, una volta concluso, rilascia il diploma di specializzazione per le attività di sostegno.

Si tratta di un corso della durata minima di almeno 8 mesi che prevede l’acquisizione di 60 CFU suddivisi in:

  • 36 cfu – insegnamenti disciplinari (M-PED/03, M-PED/01, M-PSI/04, IUS/09, MED/39)
  • 9 cfu – laboratori
  • 6 cfu – tirocinio diretto
  • 3 cfu – tirocinio indiretto
  • 3 cfu – tirocinio indiretto con le TIC
  • 3 cfu – prova finale

Tutto ciò, in termini di impegno orario, equivale:

  • 288 ore di lezione degli insegnamenti disciplinari
  • 180 ore di laboratorio
  • 225 ore di tirocinio indiretto e diretto
  • 75 ore di tirocinio indiretto con le TIC

 

Normativa di riferimento Tfa sostegno 2020

Preparazione concorso ordinario inglese