Home Attualità Tracce maturità 2022, tra i temi anche il Covid con un testo...

Tracce maturità 2022, tra i temi anche il Covid con un testo di Luigi Ferrajoli. La sua reazione: “Sono piacevolmente sorpreso”

CONDIVIDI

La maturità 2022 ha avuto inizio oggi, 22 giugno. Ai maturandi di quest’anno sono state somministrate sette tracce diverse, divise in tre tipologie. Per quanto riguarda la tipologia C, ossia la riflessione critica di carattere espositivo argomentativo su tematiche di attualità corrispondente al classico “tema d’attualità”, è stata proposta una riflessione del giurista Luigi Ferrajoli dal titolo “Perché una Costituzione della Terra?“.

Il testo in questione, risalente al 2021, ha come oggetto le trasformazioni del pianeta messe in atto dalla situazione pandemica. In questo modo, come molti avevano predetto, il Covid-19 è entrato ufficialmente all’interno delle prove scritte della maturità.

Icotea

Il testo riporta il pensiero dell’autore a proposito della pandemia. Secondo il giurista, ex magistrato e professore universitario, l’unica strada che l’umanità può prendere per non soccombere di fronte alla situazione di emergenza sanitaria globale è l’approvazione di una costituzione mondiale. Per Ferrajoli la pandemia non è un evento isolato, anzi. Si tratta di un fenomeno interconnesso con il cambiamento climatico. Visto che, secondo il giurista, il Covid-19 ha colpito indistintamente tutto il mondo, è ora per l’intera umanità di agire e ripensare le strutture economiche e sociali.

Basandosi su questi spunti i maturandi sono chiamati a sviluppare una propria riflessione e a prendere posizione attraverso un elaborato in paragrafi.

L’autore del testo in questione, come riporta Fanpage.it, ha commentato entusiasta la scelta del Ministero dell’Istruzione ricaduta su un suo scritto: “Sono piacevolmente sorpreso, l’ho appena saputo da un amico. Prendiamo sul serio le promesse di affrontare le nuove sfide globali rifondando l’Onu. Credo che questa proposta – continua Ferrajoli – debba entrare a far parte del dibattito pubblico in questo momento così critico e può farlo anche in questo modo. Quello che ho scritto e proposto non è utopia e nei tempi lunghi può essere realizzabile, dipende dalla politica”.