Home Sicurezza ed edilizia scolastica Tre giovanissimi devastano una scuola: per noia

Tre giovanissimi devastano una scuola: per noia

CONDIVIDI
  • GUERINI

Sono tre ragazzi di 17, 14 e 13 anni gli autori del raid che sabato sera ha danneggiato la scuola primaria “Marconi” nel comune di Cadelbosco Sotto, nel Reggiano, costringendo alla chiusura della struttura ieri. Si tratta di giovani, scrive la Gazzetta di Reggio, del Reggiano e del Modenese che non abitano nel comune dove ha sede la scuola, né l’hanno mai frequentata.

Il terzetto aveva danneggiato gli arredi e rubato 9 computer. Il ritrovamento di uno di questi da parte dei carabinieri, a casa di uno dei tre, ha dato la svolta alle indagini. Gli altri computer sono stati poi trovati nella disponibilità dei complici. Due dei 3 sono stati denunciati alla Procura dei minori per danneggiamento aggravato e furto in concorso, il più giovane non è invece imputabile.

Icotea

 

{loadposition carta-docente}

 

Come spiegato nella conferenza stampa al comando provinciale dei carabinieri di Reggio, alla presenza del comandante, i 3 pur avendo ammesso le responsabilità non hanno giustificato l’atto e si sono chiusi nel silenzio. Sembra che la molla per il raid sia stata la noia