Home I lettori ci scrivono Un piccolo problema in un mare di guai

Un piccolo problema in un mare di guai

CONDIVIDI
  • Credion

Salve, sono una ex tieffina. Lo scorso anno, infatti, ho frequentato il Tfa, nello specifico mi sono abilitata nella classe A112 (Lingua Araba), diventata poi A846 ed infine AD46. L’unica cosa chiara a riguardo pare sia la terminologia con la quale indicare questa nuova classe di concorso, il resto non è dato sapersi!

Sia io che alcuni miei colleghi abbiamo cercato di reperire quante più informazioni possibili attraverso i vari sindacati , ma oltre alla disinformazione c’è anche chi non mostra alcun interesse a riguardo, liquidandoci in poche parole. Il nostro problema è visto, in poche parole, come una piccola goccia in mezzo ad un oceano di problemi.

Icotea

A breve si apriranno le graduatorie e dovremo inserirci nella II fascia delle GI. Non vedo come questo sia possibile, perché nonostante gli sforzi del Ministero di attribuire diversi codici alla classe di concorso (che a prima vista farebbe pensare ad un interesse in tal senso) non sappiamo in quali scuole, e se questa lingua verrà insegnata.

Ritengo che per una classe di concorso nuova e così poco conosciuta come la AD46 (ci sono scuole che nonostante l’attivazione di questa nuova classe di concorso, mi hanno comunicato che intendono attivare corsi pomeridiani extracurricolari) sia impossibile applicare la stessa metodologia di reclutamento delle altre classi di concorso.

La scelta di una provincia da parte nostra, infatti, potrebbe portare a sceglierne una in cui non c’è nessuna scuola in cui verrà attivato tale insegnamento, e allo stesso tempo potrebbe anche capitare che province in cui tale insegnamento verrà attivato rimangano scoperte perché non scelte da nessun docente.

L’assurdità del sistema di reclutamento dei docenti si rivela anche in questo e ancor di più nel riproporre quest’anno un nuovo Tfa in Lingua Araba, non avendo verificato a priori l’effettiva necessità di docenti abilitati in tale classe di concorso.