Home Archivio storico 1998-2013 Generico Una parabola e un decoder per le scuole sperimentali

Una parabola e un decoder per le scuole sperimentali

CONDIVIDI
  • Credion

Una parabola, un decoder digitale e i collegamenti in cinque punti di fruizione saranno offerti alle scuole dell’infanzia ed elementari che attuano la sperimentazione della riforma dei cicli secondo il D.M. n. 100 del 18 settembre.
È appunto questa l’ultima iniziativa di sostegno alla sperimentazione che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed la Rai Educational stanno predisponendo per consentire la ricezione dei programmi via satellite, tra i quali prioritariamente quelli d’inglese.

Questo appunto, in brevissima sintesi, il contenuto della lettera circolare n. 119 del 31 ottobre e che fa seguito alle altre lettere circolari con le quali sono state date indicazioni ed istruzioni al fine di favorire al massimo della funzionalità l’attuazione del Progetto di Sperimentazione.

I decoder saranno predisposti in modo da dare accesso solo ai canali satellitari di Rai Educational che richiedono solo il normale pagamento del canone Rai e alleviano l’opera di controllo dei dirigenti scolastici.

Le attrezzature, gli impianti e la manutenzione ordinaria per i 24 mesi successivi all’istallazione saranno messi a disposizione gratuita della scuole.

La stessa lettera circolare mette a disposizione delle scuole interessate alla sperimentazione di una ulteriore e specifica risorsa finanziaria pari a 1.550.000,00 euro per iniziative di ricerca e innovazione, valutazione e monitoraggio.

Ogni istituto impegnato nella sperimentazione dovrà scegliere un plesso – che sarà oggetto di un test tecnico per verificare la ricevibilità del segnale – e le cinque aule.