Home Università e Afam Università: come affrontare i test di ammissione

Università: come affrontare i test di ammissione

CONDIVIDI

Inoltre, per iscriversi ai corsi di studio più ambiti, bisogna superare un test d’ingresso, come previsto dalla Legge 264/1999. Accade questo, ad esempio, per la Facoltà di Medicina e Odontoiatria.

Il test di Medicina coinvolge ogni anno quasi 80mila candidati per circa 10mila posti disponibili. La prova è generalmente composta da un’ottantina di domande a risposta multipla ed è finalizzato a valutare sia l’attitudine del ragazzo alle materie di quello specifico corso, sia alcune conoscenze di base sulle stesse materie. In aiuto allo studente, nel corso degli anni, sono arrivate diverse guide cartacee o digitali. Uno dei più completi vademecum disponibili online è quello realizzato, gratuitamente, dalla casa editrice ‘AlphaTest’ che, in un pratico ebook, dal titolo Manuale di sopravvivenza al test di Medicina e Odontoiatria, aiuta lo studente a districarsi nella preparazione alla prova d’ingresso.

Icotea

Fondamentale l’emanazione del Decreto ministeriale che disciplina lo svolgimento dei test, come ben chiarito nel pratico manuale, verrà spiegato come sarà il test, il tempo a disposizione per il suo svolgimento, come sarà effettuato il calcolo del punteggio in relazione alla correttezza o meno delle risposte e con quali regole verranno assegnati i posti nelle università in relazione alla graduatoria degli esiti finali.

Dunque, la parole d’ordine è non lasciarsi prendere dal panico mettendo in pratica tutto ciò che nella fase di preparazione si è imparato. La determinazione unita ad una seria preparazione sono gli ingredienti fondamentali per conseguire i risultati desiderati.

La prova d’ingresso, ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale per l’anno accademico 2015/2016, si svolgerà, così come stabilito dal Miur, l’8 settembre prossimo.