Home Politica scolastica Vendola: la riforma viene applaudita pure dalla Gelmini, mi sento male

Vendola: la riforma viene applaudita pure dalla Gelmini, mi sento male

CONDIVIDI

“Il centrosinistra oggi non c’è più e il Pd governa con una parte della destra: questo è un problema”: a dirlo, commentando le linee guida sulla scuola presentate dal Governo nei giorni scorsi, è Nichi Vendola, leader di Sel.

“Se la riforma della scuola di Renzi viene applaudita dalla Gelmini e la riforma del lavoro Poletti viene applaudita da Sacconi, male mi sento”, ha detto Vendola sulle riforme annunciate dal governo nel corso della festa nazionale dell’Unità di Bologna.

Icotea

È una situazione che, secondo Vendola, non può non pesare nei rapporti con il Pd: “noi – ha detto – abbiamo due esigenze: ricostruire una sinistra con un pensiero moderno e che non sia minoritaria e non cavernicola, ma anche provare a mettere insieme le forze per parlare del nuovo centrosinistra. Questa è una battaglia aperta, perché “.

Se però alla destra la riforma Renzi piace, per Vendola e i contrari alle nuove regole non sembrano esserci troppe speranze: salvo clamorosi ripensamenti o ‘voltafaccia’, che in politica sono comunque all’ordine del giorno, le linee guida sulla scuola sono destinate a diventare legge dello Stato.