Home Archivio storico 1998-2013 Estero Verboten “amicizie” studenti-prof su Facebook

Verboten “amicizie” studenti-prof su Facebook

CONDIVIDI
  • Credion

La Renania-Palatinato, Laender sud-occidentale tedesco con capitale Magonza, ha deciso di vietare le “amicizie” tra studenti e insegnanti, spiegando che i prof che chattano con gli allievi e danno loro accesso alle foto e informazioni personali “mettono a rischio” la distanza professionale. Oltre a ciò – ha ricordato il Land in un messaggio inviato ai docenti questa settimana – i social network fanno uso dei dati personali per scopi commerciali. 
”Sempre più, in certe scuole, ci sono insegnanti e studenti che parlano di argomenti legati alla scuola su Facebook e noi non lo vogliamo”, ha spiegato il portavoce del ministero dell’Istruzione Wolf Juergen Karle, secondo il quale questi dibattiti dovrebbero avvenire su piattaforme più sicure. 
Il ministero dell’Istruzione regionale, inoltre, ha spiegato che il modello commerciale del social network ideato da Mark Zuckerberg per scopi commerciali non è compatibile con la missione educativa delle scuole pubbliche. Altri Laender tedeschi hanno già applicato, come lo Schleswig Holstein (che ha vietato agli insegnanti di dare informazioni sull’organizzazione delle gite sui social network, anche se la legge non è mai entrata in vigore) o stanno considerando di applicare (come la Sassonia) misure restrittive per limitare i contatti tra studenti e insegnanti sui social network.