Home Sicurezza ed edilizia scolastica Vulnerabilità sismica, protesta mediatica per ottenerla in una scuola in Sicilia

Vulnerabilità sismica, protesta mediatica per ottenerla in una scuola in Sicilia

CONDIVIDI

Un ex consigliere provinciale di Messina per tre settimane non ha fatto entrare le sue figlie nell’edificio che ospita le scuole elementari di Roccalumera per il mancato intervento delle istituzioni sui controlli necessari per la sicurezza.

Dopo esser stato portato a conoscenza del Ministro dell’Istruzione, il caso della scuola di Roccalumera è arrivato anche su Rai 1.

Infatti, in uno spazio dedicato al tema della sicurezza nelle scuole, il papà di Roccalumera ha raccontato lo stato della scuola frequentata dalle figlie: un edificio realizzato negli anni Cinquanta, con una sopraelevazione in cemento armato fatta su una struttura in muratura.

ICOTEA_19_dentro articolo

A tal riguardo l’ex consigliere provinciale di Messina ha affermato: «Ho scritto al Ministro Fedeli  per far eseguire agli enti locali i controlli sulla sicurezza sismica delle scuole. La mia protesta nasce per difendere un diritto, sia per le mie figlie e sia per i bambini che frequentano il plesso di Roccalumera, che è quello allo studio in ambienti sicuri». La situazione sembra che si sia sbloccata. La protesta ha ottenuto la verifica di vulnerabilità sismica per scuola di Roccalumera.

CONDIVIDI