Home I lettori ci scrivono Alcune domande a Paola Mastrocola

Alcune domande a Paola Mastrocola

CONDIVIDI
  • Credion

A Paola Mastrocola, che scrive “Il sindacato ha rovinato la scuola e l’Italia. Oggi insegnanti scarsi sfornano studenti analfabeti”, vorrei porre alcune semplici domande.

Ma governi e ministri non hanno proprio nessuna nessuna responsabilità della situazione della scuola? È solo colpa dei sindacati (quali? tutti?) e ovviamente dei docenti?

Icotea

Gli “insegnanti scarsi” non sono forse il prodotto del sistema scolastico e del sistema di selezione dei docenti?

I “giovani insegnanti preparati e qualificati” da dove li andiamo a prendere e selezionare?

Se gli “insegnanti cambiano continuamente scuole” è forse colpa loro? O dei sindacati? O non è forse colpa dell’abuso del precariato, reso endemico per responsabilità e scelta dei governi precedenti e attuale?

Il Ddl governativo n. 2994, spacciato per “buona scuola”, sarà davvero capace a rimediare i suddetti danni sindacali, a selezionare finalmente docenti non-scarsi? Presi da quale vivaio poi?

Come interpreta lo sciopero di oggi 5 maggio? E cosa ne pensa?