Home Estero Alexander Coward: il prof di Berkeley licenziato per suoi metodi anticonvenzionali

Alexander Coward: il prof di Berkeley licenziato per suoi metodi anticonvenzionali

CONDIVIDI
  • Credion

Alexander Coward, professore 33enne del dipartimento di matematica di Berkeley, Phd all’Università di Oxford, varie esperienze nell’insegnamento e alla fine una cattedra a Berkeley, è stato licenziato per eccessiva creatività didattica.

I suoi metodi sono anticonvenzionali: non usa i voti numerici, è solito inviare email personalizzate agli studenti per ispirarli e motivarli, non segue il libro di testo né gli esercizi che contiene, piuttosto come compiti a casa assegna problemi che inventa lui stesso. Gli studenti sono pazzi per lui, le sue lezioni sono affollatissime. Ma tanta popolarità non piace al senato accademico e il professore viene sottoposto a fortissime pressioni e alla fine viene licenziato. 
Nel post sul suo blog Coward racconta i motivi del suo licenziamento, scrivendo: “Questo significava cominciare a insegnare seguendo il libro di testo, significava smetterla di scrivere email agli studenti per incoraggiarli, di assegnare gli esercizi dal libro invece dei problemi che scrivevo io. Questo significava, più di tutto, smetterla di motivare gli studenti a lavorare sodo e a seguire le lezioni con coinvolgimento, smetterla di ispirare e incoraggiare condividendo la passione per la meraviglia della matematica; e invece significava forzare gli studenti all’obbedienza, con una serie infinita di esercizi sempre uguali e quiz giorno dopo giorno, semestre dopo semestre. In parole povere mi hanno detto: smettila di farci sembrare cattivi, altrimenti ti licenzieremo”. 

Icotea